Chiudi

Presentazione

Nato a Venezia nel 1947.
Vive e lavora a Casa Funky, 61016 Pennabilli (PS)
Tel. 0541/928795
casafunky@libero.it
  • La figura di Mario Cesari Ŕ particolarmente rilevante nella storia recente della rinascita di un artigianato artistico veneziano.
    Con il fratello Giorgio si colloca a pieno titolo in quello sparuto gruppo di pionieri che nei primi anni '70, a fronte della quasi totale estinzione di una tradizione veramente artistica dell'artigianato, si impegnavano a recuperarne gli strumenti e i contenuti morali ed estetici.
    La dedizione allo studio sempre pi¨ approfondito delle tecniche di lavorazione dei metalli, la raffinata abilitÓ esecutiva unita a un gusto elegante, l'apertura mentale connessa ai lunghi e frequenti soggiorni all'estero e la conseguente acquisizione di moduli e stili decorativi prodotti da differenti culture, pongono Mario Cesari tra le personal¨Ó pi¨ interessanti e affascinanti dell'oreficeria artistica italiana d'oggigiorno.

    Umberto Sartori, 1993


  • Ogniqualvolta reincontro Mario Cesari orafo, lo riscopro creatore di cultura ancorato a un'origine delle arti remota e rivissuta; alle saghe antiche ove gli elfi attinsero la conoscenza da Vulcano per creare i tesori degli uomini dei boschi, tesori semplici: un coltello, una scatoletta, un gioiello fine e perfetto nel dettaglio, eseguito senza risparmio di tempo e senza tempo, attuale e sempre esistito.

    Piero Mejorin, 1993


  • Caro Mario, ho sempre guardato con meraviglia il ricamo dei tuoi lavori.

    Tonino Guerra, 1993

Attività

  • Collabora a "Scritti d'Arte" e a numerose iniziative nazionali per l'artigianato artistico.
  • Ha curato per U.Hoepli editore la traduzione aggiornata de "La lavorazione del metallo" di H. Maryon e compilato il glossario disciplinare inserito nell'edizione italiana.
  • 1972 - Primi approcci con metallo ed altri materiali, collaborazioni con artigiani itineranti, Venezia e Stoccolma.
  • 1973 - Impara l'incisione a bulino, variante inglese.
    - Laboratorio di pittura e lavorazione artistica su metalli e cuoio, Venezia Lido.
  • 1974 - Frequenta corso d'incisione all'acquaforte e stampa calcografica, Venezia, San Polo.
  • 1975 - Mostra dell'artigianato, Firenze.
  • 1977 - Impara a tirar su a martello, bottega collettiva di lavorazione metalli e altro, Venezia, S.Agostin.
  • 1978 - Si sposta a Londra dove s'iscrive alla Goldsmiths'Hall, collabora con Paolo Lurati, silversmith, Camden Lock, da cui apprende repoussè e blacksmithing.
  • 1979 - Torna a Venezia, apprende costruzione del gioiello, fusione in osso di seppia, incassatura, nel laboratorio di Lauro Vianello.
    - Mostra d'artigianato tradizionale, Chiostro di S. Apollonia, Venezia.
  • 1980 - Entra nella Società Orafa Veneziana.
    - Mostra Oro di Venezia, Cà Vendramin.
  • 1981 - Si trasferisce nel Montefeltro.
  • 1983 - Laboratorio di oreficeria, Pennabilli.
  • 1987 - Tiene corso di Lavorazione Metalli, Novafeltria.
  • 1988 - Mostra "Per virtù del fuoco", galleria A.Perspectiva, Roma.
    - Inizia ad insegnare oreficeria, Ist. Prof. Cirene, Rimini.
  • 1991 - Viaggio in Nepal, ricerca su fusione in sabbia e tecniche locali, Patan, Kathmandu.
    - Tiene in luglio, per i summer courses della Georgia University, seminario su fusione in osso di seppia, Cortona.
    - Mostra galleria Van Der Berg, Amsterdam.
  • 1992 - Tiene seminario fusione in osso , Cortona.
    -Partecipa seminario su arte e tecniche degli artigiani etruschi, Antiquarium di Poggio Civitate, Murlo (SI).
  • I premio del pubblico e III premio della giuria al V concorso nazionale per il miglior coltello a lama fissa di Scarperia nel Mugello;
  • I premio concorso "Arte in Fabbrica" di Gambettola, 1996.