Maggio 2017
1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30
31      

Venezia ObServer, Impato del Trafico Naval
sul Porto Storico de Venessia

italiano english venessian

Fotografie e oservassion sismica de Etele Pechy
Testo de Umberto Sartory


Non ne sé posibie, al stato dei fati, dispor dei dati nesesari a una esaustiva comprension de la molteplisità de inferense chimiche, fisiche e sociai del trafico naval sul tessuo urban de Venessia.

In base ae nostre oservassion, disponemo tutavia de material documentativo sufisiente a ben individuar qualchedun dei fatori e soratuto a evidensiarghene la gravisima minacia par el nostro Sentro Storico.





I fumi dee navi ibara enormi quantità de inquinanti solforici e nitrici, che sé rapidamente drio sfregolar tute e nostre piere in fanghiglia de gesso.


Inquinamento da solfo e nitrati

´Sto aspetto se segnala co ciara evidensa come la minacia più letal par l´intiero corpo edificà de la cità. E anidridi nitriche e solforiche vien iberae in enorme quantità dai fumaioi che, a diferensa dei scarichi dei mesi terestri, sé soitamente privi de sistemi par la depurassion dei fumi.

´Sti fumi sé in particolar prodoti da machine aimentae a oio pesante (bunker fuel).
Se tratasse anca solo che de "semplice" gasoio par autotrassion, tignimo presente che ´na machina naval varia in potensa fra i 40.000 e i 120.000 cavai, quando par mover un TIR ghe ne basta 4 o 500.
Ae navi se sonta che i pasegeri (anca 3000, par qualche singolo cruiser), vien rancurai da sciami de imbarcassion a motor più picoe e smistai co ´sti ulteriori mesi inquinanti, fin nee vene più picoe de la Cità Santa e Storica e de le Isole. E che i guadagni indoti da ´sti trafici invoja i locai a poseder imbarcassion da spassiso a motor sempre più potenti e numerose...

Par ´sto argomento gavemo rancurà e publicà tanto material sul sito http://www.ourvenice.org, e se pol trovar ilustrà anche in altri articoi del Comitato de Salute Publica a Venessia come queo che sé drio leser ´desso.





La spaventosa frequensa e entità del trafico naval in Bacin de San Marco e in Canal de la Giudeca.









Moto de le Aque

L´impato de le enormi masse de aqua dislocae dai grandi natanti in corsa e in manovra agisse su Venessia sostansialmente in quatro modi:

Co moto percusivo quando che l´onda visibie frange su la riva:
questo causa gravi disesti ai argini.
Co moto sismico quando la massa d´aqua in movimento (onda muta) esercita pression su le isoete:
questo causa oscilassion e vibrassion dei edifissi: l´onda oltre ala pression veicola anca el moto vibratorio in bassa frequensa del motor, causando dani a fondassion e ae canaisassion soteranee come rii terai o fognaure.
Co l´infiltrassion e el percolar:
entrambe e onde agredisse el sostrato e e fondassion asportando material.
Co e turboense:
causae in prevaensa dae vioente manovre de eliche e turbopropulsori, e turboense, soratuto quee in fase de atraco e de scosto, sé e principai responsabii dea sotrassion de base de apogio ae banchine. Soevando el fango, defati, e turboense fà sì che questo se disperda e se forma cavità, come pararia esser el caso dee Satare.(vedi:
http://www.ourvenice.org/Venezia_gessificazione/docs/Futuro_Banchina_Zattere.pdf ).
E turboense causae dai moderni propulsori assiai, co i so idrogeti puntai diretamente contro e rive, gà inoltre efeto devastante sui sistemi de arginatura in piera d´Istria tipici del nostro Porto Storico.






E turboense smove el fango ala base dei edifici e lo disperde, lassando cavità.

Sé però importante capir che non sé e navi el nemigo de Venessia, che ansi da sempre la sé cità marinara e naval.

E navi se gà modernissà, ma la classe dirigente, massa ciapada da lote intestine e avidità de parte, no sé stata bona de agiornar la vocassion marinaresca de la cità al passo co i tempi e el svilupo dee flote internassionai, e ciò, nonostante el fato che tante nave grande sia costruie proprio nei cantieri de ´sta cità, come del resto avien da più de mie ani.





Seri dani ae banchine causai da l'impato dee onde visibii.










Qua a destra, i impati de l´"onda muta" registrai come minisismi dal mareografo a la base del Campanil de San Marco



Firmé la Petission par el Comitato de Salute Publica a Venessia