Visit venice through her best site | conosci venezia col suo sito pi¨ completo
Home
alberghi venezia mappa di venezia storia venezia observer
ristoranti strade negozi venezia cultura
bar & locali trasporti wallpapers & photos contatto mail
Venezia ObServer homepage
Aggiornamento
Pietre di Venezia
Cultura e Arte
Vita Civile
Mare e Laguna
Storia e Aneddotica
Varie
Cose e Chiose
Reportage
Forum
Difesa di Venezia
Mappe di Venezia

Archivio&Ricerca
Inserisci nuovo

Ultimi Commenti
Storia di S.Giorgio Maggiore - Ecco spiegato perchŔ l`Istituto Cini non pu˛ andarsene, by Lucio
VANDALISMO, by Curtisdub
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
L'assessore al decoro con delega al Turismo ed il ponte dell'Accademia., by nane
Venezia Malvagia ? - Wicked Venice, by Umberto Sartori
La Tirata, by MG
La Tirata, by Umberto Sartori
La Tirata, by Marco Girardi

Venezia ObServer Numbers
7 Sezioni
659 Articoli
1392 Commenti
1884766 Letture totali

Pietre di Venezia ..:Torna indietro:..
I ponti in ghisa - Dove sono andati a finire i ponti originali?
di Umbero Sartori - inviato il 24/02/2001 (letto 2431 volte - 0 commenti)

Versione stampabile Versione stampabile
 
I ponti in ghisa - Dove sono andati a finire i ponti originali?
Sulla questione dei ponti in ghisa va fatta una considerazione preliminare: Che senso ha rimuovere
simili manufatti, quando per secoli, e a ragione, la manutenzione si Ŕ effettuata in loco? Si pensi
al disagio, ai pericoli e al costo della rimozione e del trasporto. Non vi Ŕ logica in questo, ma
si crea l'occasione per la copia e lo scambio.
╚ un fatto che a Venezia alcuni ponti in ghisa dell'ottocento e primo novecento sono stati
sostituiti con copie realizzate malamente. In questo sito troverete le prove fotografiche della
falsificazione e anche tutte le informazioni logistiche per andare a verificare di persona.
La domanda nel titolo non spera di ottenere risposta dai nostri corrotti amministratori e dai loro
tirapiedi pseudotecnici e pseudoscientifici, ma vuole stimolare ogni singolo cittadino a protestare
e vigilare personalmente sull'andamento dei lavori, promuovendo comitati quartiere per quartiere.
Non c'Ŕ altra speranza per salvare quello che Ŕ rimasto dall'aviditÓ dei predatori.

Versione stampabile Versione stampabile
 
Commenti a questo articolo
Inserire nella casella di testo
i 5 caratteri mostrati nell'immagine
Nome
Email
Sito
Commento
 
 


© veniceXplorer.net, 2001 - 2017