Visit venice through her best site | conosci venezia col suo sito più completo
Home
alberghi venezia mappa di venezia storia venezia observer
ristoranti strade negozi venezia cultura
bar & locali trasporti wallpapers & photos contatto mail
Venezia ObServer homepage
Aggiornamento
Pietre di Venezia
Cultura e Arte
Vita Civile
Mare e Laguna
Storia e Aneddotica
Varie
Cose e Chiose
Reportage
Forum
Difesa di Venezia
Mappe di Venezia

Archivio&Ricerca
Inserisci nuovo

Ultimi Commenti
Storia di S.Giorgio Maggiore - Ecco spiegato perchè l`Istituto Cini non può andarsene, by Lucio
VANDALISMO, by Curtisdub
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
L'assessore al decoro con delega al Turismo ed il ponte dell'Accademia., by nane
Venezia Malvagia ? - Wicked Venice, by Umberto Sartori
La Tirata, by MG
La Tirata, by Umberto Sartori
La Tirata, by Marco Girardi

Venezia ObServer Numbers
7 Sezioni
659 Articoli
1392 Commenti
1883497 Letture totali

Vita Civile ..:Torna indietro:..
Guggenheim in Dogana? - L`indifferenza che avanza
di Elnicolotto - inviato il 25/02/2001 (letto 1744 volte - 1 commenti)

Versione stampabile Versione stampabile
 
Guggheneim in Dogana?
L'antica Punta della Dogana, lo splendido edificio che domina come spartiacque l'entrata del Canal
Grande e l'imbocco del Canale della Giudecca, è un importante esempio architettonico di come doveva
essere anticamente una Dogana da Mar. Nel '900, perse gran parte delle sue funzioni originarie,
l'edificio oltre a conservare una serie di uffici della Dogana ed ospitare il Seminario della
vicina chiesa della Salute, accoglie ai primi del secolo scorso, in uno dei suoi tanti saloni, il
cantiere di voga all'inglese di quella che è oggi la più vecchia società sportiva veneziana: la
Reale Società Canottieri Bucintoro. E' quasi inutile ricordare come da quel cantiere e dal grande
pontile costruito davanti al salone dai soci della Bucintoro, siano passate generazioni di
veneziani oltre a migliaia di stranieri che hanno spesso fatto della Bucintoro il loro abituale
luogo di ritrovo veneziano. Da quel vitalissimo cantiere, che ha ricucito alla città una
piccolissima parte della altrimenti inaccessibile Punta della Dogana, sono infatti usciti i
campioni che hanno partecipato ai maggiori eventi sportivi (Mondiali ed Olimpiadi) di canottaggio e
canoa. Il complessivo utilizzo di tutti i saloni della Dogana è comunque stato a lungo oggetto di
discussione politica. L'obiettivo, almeno fino a qualche anno fa, era infatti quello di utilizzare
lo storico edificio per un museo o una biblioteca con oggetto la cultura veneziana. Recentemente
invece l'amministrazione comunale ha optato per destinare tutta la Dogana, con relativa espulsione
della Bucintoro, per un nuovo museo Guggheneim. Sulla falsariga di quanto già avviene oggi nel
Guggheneim aperto vicino al campo S.Vio, il risultato potrebbe essere una definitiva
turisticizzazione anche di quello storico angolo veneziano, con il pontile probabilmente
trasformato in caffetteria del museo, l'ex salone Bucintoro in bookshop di cartoline, poster, borse
e vetri stampati e con l'antica Dogana da Mar della Serenissima ridotta a spazio espositivo di
un'arte in transito e non certo luogo di produzione artistica, come invece avveniva ai tempi della
mitica Peggy Guggheneim.

Elnicolotto

Versione stampabile Versione stampabile
 
Commenti a questo articolo
Inserire nella casella di testo
i 5 caratteri mostrati nell'immagine
Nome
Email
Sito
Commento
 
Inviato da: pizzini paola

siami schiavi del turismo, anzi venduti

Inviato il 01-10-2006 09:17
 


© veniceXplorer.net, 2001 - 2017