Visit venice through her best site | conosci venezia col suo sito più completo
Home
alberghi venezia mappa di venezia storia venezia observer
ristoranti strade negozi venezia cultura
bar & locali trasporti wallpapers & photos contatto mail
Venezia ObServer homepage
Aggiornamento
Pietre di Venezia
Cultura e Arte
Vita Civile
Mare e Laguna
Storia e Aneddotica
Varie
Cose e Chiose
Reportage
Forum
Difesa di Venezia
Mappe di Venezia

Archivio&Ricerca
Inserisci nuovo

Ultimi Commenti
Storia di S.Giorgio Maggiore - Ecco spiegato perchè l`Istituto Cini non può andarsene, by Lucio
VANDALISMO, by Curtisdub
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
L'assessore al decoro con delega al Turismo ed il ponte dell'Accademia., by nane
Venezia Malvagia ? - Wicked Venice, by Umberto Sartori
La Tirata, by MG
La Tirata, by Umberto Sartori
La Tirata, by Marco Girardi

Venezia ObServer Numbers
7 Sezioni
659 Articoli
1392 Commenti
1884584 Letture totali

Vita Civile ..:Torna indietro:..
Lo scandalo dei 37 posti del Garage Comunale -  
di Pietro Bortoluzzi - inviato il 07/03/2002 (letto 1717 volte - 0 commenti)

Versione stampabile Versione stampabile
 
Poter disporre di un parcheggio per la propria automobile facilmente accessibile è per i cittadini veneziani, soprattutto per quelli più giovani e che sono costretti a lavorare in terraferma, non solo una necessità ma anche un diritto sociale, cui un’amministrazione seria dovrebbe farsi onere, soprattutto se volesse contrastare in modo concreto la tendenza all’esodo da Venezia. Invece pervicacemente, nonostante le parole, le azioni dell’amministrazione comunale si muovono in direzione opposta, ed il caso clamoroso dell’Autorimessa Comunale di Piazzale Roma è emblematico. Infatti, se già in modo grave alla fame di posti-auto al Comunale da parte dei veneziani (basti vedere le innumerevoli richieste inevase) l’amministrazione ha risposto con tempi biblici e con scarsa chiarezza nell’assegnazione dei punteggi e nella formulazione delle graduatorie (al punto che ormai numerosissimi sono i ricorsi, i malumori ed i sospetti), addirittura in modo scandaloso, e in controtendenza rispetto alle motivazioni che l’hanno fatta nascere, l’Asm ha deciso di utilizzare parte del Garage Comunale per realizzare nuovi posti auto coperti, ma non per i veneziani! Sto riferendomi alla dolorosa vicenda dell’ex Officina del Comunale, che, nonostante la forte opposizione del sottoscritto nel CdQ2 (il cui Consiglio ha poi votato, proprio per le motivazioni da me prodotte, contro il progetto) e nonostante un’inutile interrogazione presentata all’assessore competente, è ormai diventata operativa come “aggiunta” al Park Sant’Andrea (l’ex Aci), utilizzabile solo per transito con tariffa oraria. Si tratta di 37 posti auto al coperto, con annessi servizi igienici, che invece di essere dati in abbonamento a veneziani, vengono fatti fruttare dall’Asm con i soldini dei turisti di passaggio. Una vergogna, politicamente parlando, se si pensa che lo scopo per il quale Asm era stata istituita doveva essere: “la strutturazione dei sistemi di accesso alla città e di interscambio, attraverso la progettazione e gestione dei terminal della gronda lagunare, in modo tale da permettere forme di coordinamento e di controllo degli arrivi a Venezia”; cioè una filosofia improntata al: fuori le macchine dei foresti dalla città storica (da relegare nei terminal) e solo auto dei residenti a Piazzale Roma. Invece i terminal, nonostante il Giubileo e le promesse delle giunte Cacciari e Costa, restano ancora lontane ipotesi, e i veneziani giovani, che ancora non hanno lasciato la città e che vogliono vivere a Venezia ma devono lavorare e spostarsi anche in terraferma, sono costretti al desolante Golgota del Tronchetto, un’umiliazione oltre che una scomodità: per alleviare la quale le promesse di un nuovo garage nel deserto della Marittima o di una funicolare a pagamento gestita in monopolio dall’Asm certo non offrono grande sollievo né alimentano grandi speranze. E per dire, infine, in quale strano modo sia considerata la questione terminal ed arrivi in città dalla Giunta Costa, vorrei ricordare che, in fase di presentazione del Bilancio, fra le società di poco interesse e quindi passibili di totale privatizzazione c’era proprio l’Asm.

Versione stampabile Versione stampabile
 
Commenti a questo articolo
Inserire nella casella di testo
i 5 caratteri mostrati nell'immagine
Nome
Email
Sito
Commento
 
 


© veniceXplorer.net, 2001 - 2017