Visit venice through her best site | conosci venezia col suo sito più completo
Home
alberghi venezia mappa di venezia storia venezia observer
ristoranti strade negozi venezia cultura
bar & locali trasporti wallpapers & photos contatto mail
Venezia ObServer homepage
Aggiornamento
Pietre di Venezia
Cultura e Arte
Vita Civile
Mare e Laguna
Storia e Aneddotica
Varie
Cose e Chiose
Reportage
Forum
Difesa di Venezia
Mappe di Venezia

Archivio&Ricerca
Inserisci nuovo

Ultimi Commenti
Storia di S.Giorgio Maggiore - Ecco spiegato perchè l`Istituto Cini non può andarsene, by Lucio
VANDALISMO, by Curtisdub
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
L'assessore al decoro con delega al Turismo ed il ponte dell'Accademia., by nane
Venezia Malvagia ? - Wicked Venice, by Umberto Sartori
La Tirata, by MG
La Tirata, by Umberto Sartori
La Tirata, by Marco Girardi

Venezia ObServer Numbers
7 Sezioni
659 Articoli
1392 Commenti
1883360 Letture totali

Mare e Laguna ..:Torna indietro:..
EUTROFIZZAZIONE
di ENZO PEDROCCO - inviato il 21/01/2007 (letto 3309 volte - 1 commenti)

Versione stampabile Versione stampabile
 
EUTROFIZZAZIONE
UN PROBLEMA TUTT’ALTRO CHE RISOLTO
DA NON SOTTOVALUTARE


L'eutrofizzazione, l’abnorme produzione di alghe e di plancton dovuta all’inquinamento dell’acqua da parte di sostanze ad azione fertilizzante provenienti da fonti naturali o antropiche, con una forte e grave alterazione dei delicati equilibri dell’ecosistema acquatico, in Adriatico ha colpito, com’é noto, fin dagli anni '70 e ha avuto le sue punte massime negli anni '80 (alla fine dei quali risalgono le mie foto).

Sebbene in questi ultimi anni il fenomeno si sia presentato in modo meno preoccupante rispetto al passato e sia costantemente monitorato - al fine di poter intervenire prontamente, nel malaugurato caso dovesse ripresentarsi, con imbarcazioni mangia-alghe o panne assorbenti - gli esperti ritengono tuttavia che non sia assolutamente il caso di illuderci e che, in futuro, il riscaldamento globale previsto contribuirà inevitabilmente ad accentuarlo. A meno che, beninteso, sul versante della prevenzione non vengano finalmente adottati tutti quegli interventi necessari a ridurre in modo consistente gli afflussi in mare di sostanze che sono all’origine di esso. Che è quanto ognuno di noi, credo, si auguri.

Versione stampabile Versione stampabile
 
Commenti a questo articolo
Inserire nella casella di testo
i 5 caratteri mostrati nell'immagine
Nome
Email
Sito
Commento
 
Inviato da: Mau San



Inviato il 23-01-2007 17:54
 


© veniceXplorer.net, 2001 - 2017