Visit venice through her best site | conosci venezia col suo sito più completo
Home
alberghi venezia mappa di venezia storia venezia observer
ristoranti strade negozi venezia cultura
bar & locali trasporti wallpapers & photos contatto mail
Venezia ObServer homepage
Aggiornamento
Pietre di Venezia
Cultura e Arte
Vita Civile
Mare e Laguna
Storia e Aneddotica
Varie
Cose e Chiose
Reportage
Forum
Difesa di Venezia
Mappe di Venezia

Archivio&Ricerca
Inserisci nuovo

Ultimi Commenti
Storia di S.Giorgio Maggiore - Ecco spiegato perchè l`Istituto Cini non può andarsene, by michelle gersten
LA BAIA DEL RE, by Simone
Storia di S.Giorgio Maggiore - Ecco spiegato perchè l`Istituto Cini non può andarsene, by Lucio
VANDALISMO, by Curtisdub
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
L'assessore al decoro con delega al Turismo ed il ponte dell'Accademia., by nane
Venezia Malvagia ? - Wicked Venice, by Umberto Sartori
La Tirata, by MG

Venezia ObServer Numbers
7 Sezioni
659 Articoli
1394 Commenti
1903213 Letture totali

Pietre di Venezia ..:Torna indietro:..
Venezia batte cassa a Roma: "Ci servono 50 milioni di €"
di Donatello De Marco - inviato il 24/09/2007 (letto 2802 volte - 5 commenti)

Versione stampabile Versione stampabile
 
Venezia batte cassa a Roma: "Ci servono 50 milioni di €"
Venezia batte cassa a Roma: "Ci servono 50 milioni di €"

Venezia chiede soldi al governo per la città. Da quello che apprendiamo dai vari organi di informazione veneziana, il sindaco di Venezia ha incontrato a Roma(12 Settembre ndr) vari rappresentanti del governo, per ricordare agli uomini dell'esecutivo le necessità lagunari riguardanti il completamento della rete antincendio del centro storico, il sistema di allertamento contro il rischio chimico di porto Marghera, ma sopratutto la manutenzione e la salvaguardia della città, dove attualmenti i cantieri sono a rischio chiusura. Nel 2008 sono stati riservati nella Legge Speciale per Venezia già 5 milioni di €, ma questi sembrerebbero bastare appena ad una piccola parte per i lavori di Insula. Venezia ha chiesto quindi all'esecutivo, di inserire nella prossima finanziaria alla voce "Venezia", la somma di 50 milioni di € cosi da ripartire: 35 milioni di € per per la manutenzione urbana della città, ma sopratutto per non fermare i cantieri di Insula; 5 milioni di € per la realizzazione del terzo stralcio della rete antincendio nel centro Storico; un'altro milione e mezzo per completare il sistema di allertamento di Porto Marghera; gli ultimi otto milioni e mezzo per le altre voci in capitoli, quali le nuove assunzione di vigili urbani ed il potenziamento dei servizi comunali.
Tutto questo sarebbe comunque solo una piccola richiesta ed una goccia nel mare rispetto al finanaziamento che servirebbe realmente alla città lagunare e al suo intero territorio. Infatti, per rimettere mano a tutti i progetti di restauro e di manutenzione della città da troppo tempo accantonati, come le ristrutturazioni di tutti i ponti, rive e rii, i contributi ai privati riguardanti l'edilizia interna ed esterna delle abitazioni e quella scolastica, e la costruzione di nuovi impianti sportivi, sarebbero necessari attualmente circa 444 milioni di € dalla Legge Speciale. Ma ad oggi, come prendiamo visione sempre dai mass-media cittadini, di milioni a disposizione c'è ne sarebbero solamente 77, ripartiti in 25 milioni di € stanziati dallo stato nel 2007, 45 milioni recuperati dal Comune di Venezia, e 7 milioni riguardanti nuove risorse.
Da una prima analisi, non possiamo negare che Venezia costi un pò troppo alla collettività, e che tutti questi milioni di € potrebbero sembrarci normali per una città unica al mondo e con le caratteristiche territoriali di Venezia, che comprendono un centro storico, un'enorme laguna, ed una vasta area di terraferma. Ma se non ci fermiano nella superficialità, ed esaminiamo le cifre e le varie voci per le quali queste vengono richieste, un paio di domande vanno comunque fatte per capire realmente se Venezia, ogni anno, necessita di così tanti milioni solo per continuare ad esistere e per tenersi così com'è. Soldi che arrivano non solo dalla nostra struttura turistica e dalle tasse versate dai cittadini residenti, ma sopratutto stanziati dalla collettività degli italiani che, annualmente dal 1971, sovvenzionano la Legge speciale destinata alla città. Ma Venezia, ha davvero bisogno di tutti questi milioni di € per la sua manutenzione e per il suo normale funzionamento e mantenimento, o questi servono solo per alimentare e tenere in vita "il sistema" che si è venuto a creare in città? E tutti questi soldi, una volta arrivati in laguna, vengono spesi in modo attento per preservarla e miglorarla, o sono generalmente mal utlizzati e fonte di sperperi? C'è una questione morale da affrontare nella nostra città, o tutto questo è normale e scontato?

Versione stampabile Versione stampabile
 
Commenti a questo articolo
Inserire nella casella di testo
i 5 caratteri mostrati nell'immagine
Nome
Email
Sito
Commento
 
Inviato da: Loris

32 milioni di euro richiesti a Roma per far fronte all'emergenza dell'alluvione nella terraferma. Se questi non arrivassero, Cacciari ipotizza di fare un mutuo (che ovviamente Lui non pagherà) per risarcire i nostri concittadini alluvionati.

E possibile essere ancora complice di questa sistema? ASSOLUTAMENTE NO! Loro malgovernano, non mettono in opera le strutture che la città richiede, tanto poi paghiamo noi ed i nostri concittadini italiani, alla faccia del federalismo. Venezia dovrebbe tornare ad essere Venezia, e non Napoli o il meridione. E poi, che pena vedere i nostri concittadini andare a battere cassa sotto al palazzo, piuttosto che porgere a questi signori un bel calcio nel posteriore per come gli hanno ridotti la loro casa. Più che una questione morale, è un modo di vivere e di comportarsi con gli altri. Forse è proprio il caso di cambiare Comune per non essere più complici.

Inviato il 05-10-2007 11:38
Inviato da: Fra.Cas.

Non so' se avete letto bene...nuove risorse per il POTENZIAMENTO DEGLI UFFICI COMUNALI? Cioè, aumentarli, triplicarli? Ma il Potenziamento dovrebbe essere in uscità...E per quello non servono nuove risorse. Basta una mattinata!

Inviato il 22-10-2007 10:40
Inviato da: Tello (tello.venezia@libero.it)

Dal giornale di oggi Sab 17/11/2007

" Cinquanta milioni d'euro di investimenti e il progetto già pronto per fare la nuova sede del Casinò a Ca'Noghera: entro un anno e mezzo tutti gli uffici trasferiti a Ca' Noghera, così la sede storica di Ca' Vendramin potrà essere dedicata interamente al gioco e ai giocatori; già acquistato il 90% delle nuove slot machine per rinnovare il parco giochi:

Strano, direi, ma non troppo: l'importo è lo stesso che da alcuni mesi a questa parte la classe politica veneziana va a chiedere con il cappello in mano a Roma. Ma il caso: per il casinò i soldi ci sono, per la città no. 50 milioni per l'ampiamento del Casino, quasi come 50 milioni di pianti falsi ed ipocriti ai quali siamo costretti ad assistere da questi amministratori, che poi con la faccia tosta dei verginelli ci dicono: "Non ci sono soldi, non ci sono soldi, non ci sono, il governo centrale non ha più a cuore Venezia" Loro non c'è l'hanno nel cuore, Voi invece c'è l'avete nelle tasche, che sperate che siano sempre rimpinguate da qualche altro ente, da qualche altra istituzione, ovvero, dai semplici cittadini veneziani ed italiani che continuano a darveli.
E' poi gli uffici trasferiti in provincia. Ma non aspettiamoci, che l'assessore ed i suoi amici, che un paio di settimane fà tuonavano contro il governo centrale che trasferiva i suoi di uffici lontani dal centro storico, oggi si strappino le vesti, si facciano vedere scandalizzati per questa ennesima perdita del centro... Rimarranno in silenzio, mogi mogi, sperando che nessun giornalista gli vada a rendere conto. Giustamente: adesso si tratta delle decisioni del loro sistema e della politica dei loro amiciuzzi.. L''assessore e gli amici Suoi diventeranno, ma senza vergogna, come quelli che governano a Roma, pronti a dirci che la scelta è quella alta e giusta per la città. Quanta tristezza è costretta a sopportare questa città!

Inviato il 17-11-2007 11:18
Inviato da: Venexiano (a@a.it)

...sono passati quasi 8 mesi da questo tuo articolo: adesso ti rendi conto di quante caxxate hai scritto?
spero di si... per te e per quel migliaio di persone che ha letto quello che hai scritto.
saluti.

Inviato il 12-05-2008 16:19
Inviato da: Umberto Sartori

"venexiano", come meglio spiegato in commento all'articolo L'Incerto Futuro di Venezia, questo stile di discussione non è tollerato in Venezia ObServer. Eventuali altri messaggi su questo tono saranno cancellati senza comunicazione.

Inviato il 12-05-2008 17:51
 


© veniceXplorer.net, 2001 - 2017