Visit venice through her best site | conosci venezia col suo sito più completo
Home
alberghi venezia mappa di venezia storia venezia observer
ristoranti strade negozi venezia cultura
bar & locali trasporti wallpapers & photos contatto mail
Venezia ObServer homepage
Aggiornamento
Pietre di Venezia
Cultura e Arte
Vita Civile
Mare e Laguna
Storia e Aneddotica
Varie
Cose e Chiose
Reportage
Forum
Difesa di Venezia
Mappe di Venezia

Archivio&Ricerca
Inserisci nuovo

Ultimi Commenti
Storia di S.Giorgio Maggiore - Ecco spiegato perchè l`Istituto Cini non può andarsene, by michelle gersten
LA BAIA DEL RE, by Simone
Storia di S.Giorgio Maggiore - Ecco spiegato perchè l`Istituto Cini non può andarsene, by Lucio
VANDALISMO, by Curtisdub
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
L'assessore al decoro con delega al Turismo ed il ponte dell'Accademia., by nane
Venezia Malvagia ? - Wicked Venice, by Umberto Sartori
La Tirata, by MG

Venezia ObServer Numbers
7 Sezioni
659 Articoli
1394 Commenti
1903500 Letture totali

Vita Civile ..:Torna indietro:..
VENEZIA E NETTUNO
di Marion Staudacher - inviato il 17/06/2008 (letto 2672 volte - 0 commenti)

Versione stampabile Versione stampabile
 
VENEZIA E NETTUNO
Gentile signor Sartory,
Le invio in allegato un commento che La prego di pubblicare sul Suo sito internet.
Le avevo già mandato una nota di protesta il 14 maggio 2006 sullo scempio architettonico sui tetti degli Antichi Granai alla Giudecca (intitolato su Venezia ObServer: Continua lo scempio dello Skyline alla Giudecca). Con l’occasione Le faccio presente che sinora, dopo ben 2 anni, non si è riusciti a sensibilizzare né l’Albergo Cipriani né la Sovrintendenza dei Beni Culturali. Si tutelano così i monumenti storici?
Distinti saluti
Marion Staudacher



VENEZIA E NETTUNO

Sono stata a Venezia e ho visto il manifesto del Maggio 2008 con su scritto Iniziative per il decoro e Rispetto e decoro per Venezia. Sopra, il motto E' un dovere di tutti tenere pulita la città.
Che bella iniziativa, sebbene di breve periodo, quella di sensibilizzare il turismo di massa, visto che negli ultimi anni si è già fatto qualcosa per la pulizia delle facciate. Ma se è doveroso per TUTTI tenere pulita la città, a maggior ragione spetterebbe alla Giunta rafforzare il proprio impegno.
Ho notato lungo le fondamenta, da quelle di San Marco a quelle della Giudecca e di Cannaregio, una brodaglia puzzolente di alghe con sopra un vero e proprio tappeto di bottiglie di plastica e altra sporcizia di ogni genere.
Al pontile del Redentore ho visto galleggiare una giacca a vento nera, a faccia in giù e a braccia aperte, il tutto certamente molto meno romantico dell' "Uomo in frac", ma piuttosto un triste e significativo emblema della "Morte a Venezia".
Come mai, invece di discutibili progetti megalomani e sprecasoldi tipo il Mose, non è possibile creare un regolare ed efficiente servizio di nettezza urbana delle acque? Si aspetta forse che sia la Laguna stessa, già così ammalata oltre ad essere aggredita dal passaggio delle grandi navi, a portare via l'immondizia che invece dovrebbe essere l'uomo a far sparire?
Ahimè! Che direbbe oggi il Dio Nettuno, risorgendo dalle acque, della sua Venezia?
E qual è la filosofia di un sindaco veneziano che vede le acque della sua propria città in tali pietose condizioni?

Berlino, 15 giugno 2008
Marion Staudacher

Versione stampabile Versione stampabile
 
Commenti a questo articolo
Inserire nella casella di testo
i 5 caratteri mostrati nell'immagine
Nome
Email
Sito
Commento
 
 


© veniceXplorer.net, 2001 - 2017