Visit venice through her best site | conosci venezia col suo sito più completo
Home
alberghi venezia mappa di venezia storia venezia observer
ristoranti strade negozi venezia cultura
bar & locali trasporti wallpapers & photos contatto mail
Venezia ObServer homepage
Aggiornamento
Pietre di Venezia
Cultura e Arte
Vita Civile
Mare e Laguna
Storia e Aneddotica
Varie
Cose e Chiose
Reportage
Forum
Difesa di Venezia
Mappe di Venezia

Archivio&Ricerca
Inserisci nuovo

Ultimi Commenti
Storia di S.Giorgio Maggiore - Ecco spiegato perchè l`Istituto Cini non può andarsene, by Lucio
VANDALISMO, by Curtisdub
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
L'assessore al decoro con delega al Turismo ed il ponte dell'Accademia., by nane
Venezia Malvagia ? - Wicked Venice, by Umberto Sartori
La Tirata, by MG
La Tirata, by Umberto Sartori
La Tirata, by Marco Girardi

Venezia ObServer Numbers
7 Sezioni
659 Articoli
1392 Commenti
1883496 Letture totali

Vita Civile ..:Torna indietro:..
La Bucintoro, i Magazzini del Sale, la Punta della Dogana e i sinistri dopp - considerazioni a margine di una deludente lettera dell`assessore al Patrimo
di Pietro Bortoluzzi - inviato il 09/08/2003 (letto 1796 volte - 0 commenti)

Versione stampabile Versione stampabile
 
Con una deludentissima lettera, protocollata l’8 agosto 2003, ma solo da pochi giorni consegnata ai consiglieri del CdQ2, l’assessore al Patrimonio del Comune di Venezia, Giorgio Orsoni, ha risposto picche all’OdG presentato dal sottoscritto capogruppo di An Pietro Bortoluzzi ed approvato a stragrande maggioranza dal CdQ2, con il quale si invitava l’amministrazione comunale ad effettuare il passaggio della sede della RSC Bucintoro dall’assessorato al Patrimonio a quello allo Sport.Quel che non si può non sottolineare in negativo della risposta (che allego alla presente) è soprattutto (oltre all’evidente ennesima mancanza di considerazione delle proposte e delle volontà espresse da una Circoscrizione – fra l’altro governata da una maggioranza di medesimo colore – da parte della Giunta Costa, che testimonia concretamente, al di là dei proclami e del fumo della parola Municipalità, quanto reale sia la volontà di concedere spazio ed autonomia al decentramento da parte di chi attualmente comanda il Comune di Venezia!) il passaggio in cui Orsoni ammette pacificamente che (nonostante i plurimi e diversificati strombazzati annunci delle passate giunte Cacciari e di quella Costa) l’amministrazione comunale deve ancora affrontare il tema della riqualificazione complessiva dei Magazzini del Sale, e deve “eventualmente valutare in un momento successivo l’opportunità di una gestione separata dei rapporti con la Bucintoro”, perché i prestigiosi spazi richiedono di essere gestiti in modo unitario nell’ambito di un progetto di sistemazione generale del sito… E cosa si aspetta???Insomma, l’assessore al Patrimonio conferma ciò che da anni, noi ignoranti uomini di destra, sospettiamo; e cioè che su una delle zone più importanti della città la Giunta Costa, seguendo il filo che la lega a quelle Cacciari, deve ancora cominciare a pensare sul serio che cosa vuole fare “strategicamente”. Intanto però (al di fuori di un progetto complessivo) stanzia per lo stesso fabbricato dei Magazzini del Sale non pochi fondi di legge speciale per restaurare sedi destinate agli uffici “internazionali” dell’assessore D’Agostino (per la precisione, cito dalla risposta all'interrogazione nr. d'ordine 1210 - Nr. di protocollo 59 - inviata il 07/11/2002, di mano dello stesso assessore Orsoni: “da documentazione agli atti della Direzione Patrimonio, l’unità immobiliare sita in Ve-Dorsoduro 263, magazzini del sale ex Gardini, risulta utilizzata dalla Direzione Centrale Relazioni Internazionali e Politiche Comunitarie sin da ottobre 2002-P.G.41477 quale sede della struttura operativa del progetto”Venice District of Innovation””), mentre contemporaneamente esige dalla Bucintoro cospicui arretrati e milionari canoni di affitto, sostenendo evidentemente solo per la Real Società Canottieri la necessità, prima di un modesto intervento, di un piano complessivo… E intanto però lascia andare in terraferma gli uffici della Dogana; intanto però proclama e poi si rimangia il progetto di assegnazione alla Guggenheim della Punta della Dogana; intanto però si dà da fare (trattando con successo con il Procuratore di San Marco, che fatalità è lo stesso Giorgio Orsoni) per lasciare alla Curia il Seminario alla Salute, che sarà potenziato con una nuova super-scuola teologica aperta anche ai laici; intanto però annuncia la volontà di trasferire gli uffici della Biennale in Punta della Dogana, mentre non si accorge che l’antico edificio rischia di crollare durante i lavori di rifacimento delle rive…E infine lascia che sul sito internet istituzionale del Comune appaia un emblematico profilo biografico dell’attuale presidente del Consiglio Comunale di Venezia, nel quale, ricordando la sua esperienza di Assessore alla Cultura nella Giunta Cacciari dal 1997, Mara Rumiz ascrive a suo merito il varo di importanti progetti (dati per realizzati), quali “l'intesa con la Fondazione Guggenheim per il Museo d'arte contemporanea in Punta della Dogana” e “l'intesa con la Fondazione Vedova per la realizzazione del Museo ai Magazzini del Sale”!ALLEGATO: il testo della lettera dell’ass. Orsoni al CdQ2 (prot.n.317958)Oggetto: Ordine del giorno per il passaggio della R.S.C. Bucintoro dall’assessorato al patrimonio a quello allo Sport Con riferimento all’O.d.G. di cui all’oggetto approvato da codesto Consiglio di quartiere il 10 giugno scorso, relativo al passaggio di competenze sulla sede della Società Canottieri Bucintoro dalla D.C. Patrimonio a quella dello Sport, sono ad esprimere parere contrario. Se da un lato sono consapevole delle innegabile ragioni (sportive, sociali, affettive, etc.) che suggeriscono di tutelare la società, dall’altro devo osservare che i prestigiosi spazi occupati (ben tre dei cosiddetti Magazzini del Sale), richiedono di essere gestiti in modo unitario nell’ambito di un progetto di sistemazione generale del sito. Ritengo infatti che l’Amministrazione Comunale debba affrontare prioritariamente il tema della riqualificazione complessiva dei Magazzini del Sale, ed eventualmente valutare, in un momento successivo, l’opportunità di una gestione separata dei rapporti con la Bucintoro. Cordiali saluti.Giorgio Orsoni

Versione stampabile Versione stampabile
 
Commenti a questo articolo
Inserire nella casella di testo
i 5 caratteri mostrati nell'immagine
Nome
Email
Sito
Commento
 
 


© veniceXplorer.net, 2001 - 2017