Visit venice through her best site | conosci venezia col suo sito più completo
Home
alberghi venezia mappa di venezia storia venezia observer
ristoranti strade negozi venezia cultura
bar & locali trasporti wallpapers & photos contatto mail
Venezia ObServer homepage
Aggiornamento
Pietre di Venezia
Cultura e Arte
Vita Civile
Mare e Laguna
Storia e Aneddotica
Varie
Cose e Chiose
Reportage
Forum
Difesa di Venezia
Mappe di Venezia

Archivio&Ricerca
Inserisci nuovo

Ultimi Commenti
I MURALES DEL CAMPIELLO DEI SQUELINI - Pirro,chi era costui?, by martino nazario specchiulli
Storia di S.Giorgio Maggiore - Ecco spiegato perchè l`Istituto Cini non può andarsene, by Lucio
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
La Tirata, by Umberto Sartori
La Tirata, by Marco Girardi
Storia di S.Giorgio Maggiore - Ecco spiegato perchè l`Istituto Cini non può andarsene, by elisabetta ottolenghi
Storia di S.Giorgio Maggiore - Ecco spiegato perchè l`Istituto Cini non può andarsene, by Umberto Sartori
Storia di S.Giorgio Maggiore - Ecco spiegato perchè l`Istituto Cini non può andarsene, by catelli francesco
Storia di S.Giorgio Maggiore - Ecco spiegato perchè l`Istituto Cini non può andarsene, by ruggero
I MURALES DEL CAMPIELLO DEI SQUELINI - Pirro,chi era costui?, by ROBERTO

Venezia ObServer Numbers
7 Sezioni
659 Articoli
1386 Commenti
1926631 Letture totali

Cose e Chiose ..:Torna indietro:..
I SOLDI DELLA SOLIDARIETA'
di ENZO PEDROCCO - inviato il 26/10/2008 (letto 1945 volte - 1 commenti)

Versione stampabile Versione stampabile
 
I SOLDI DELLA SOLIDARIETA'
I SOLDI DELLA SOLIDARIETA’


Vi sono giornate in cui, scendendo dal battello a San Marcuola al mattino presto, lo spettacolo che mi si para davanti, sia all’interno che all’esterno dell’imbarcadero, mi fa pensare a una celebre via di Manhattan, a New York, comunemente conosciuta come “the Bowery” e che fino a qualche anno addietro, prima che personaggi quali Patti Smith ed altri contribuissero a riqualificarla e a farla diventare un luogo cult , veniva considerata la patria di homeless, derelitti, prostitute e disperati di tutte le categorie.

Nel contempo, tuttavia, il mio pensiero non può non andare ogni volta anche alla pletora di istituzioni sia religiose che umanitarie esistenti nel nostro Paese, invariabilmente beneficianti di congrui contributi da parte di comuni, provincie e regioni, oltre che dallo stato, e chiedermi, scandalizzato, dove finiscano tali contributi se i problemi per i quali essi vengono erogati, lungi dal ridursi, sono invece in continuo aumento.

Versione stampabile Versione stampabile
 
Commenti a questo articolo
Inserire nella casella di testo
i 5 caratteri mostrati nell'immagine
Nome
Email
Sito
Commento
 
Inviato da: Anonimo

Poveracci

Inviato il 26-08-2009 14:23
 


© veniceXplorer.net, 2001 - 2018