Visit venice through her best site | conosci venezia col suo sito più completo
Home
alberghi venezia mappa di venezia storia venezia observer
ristoranti strade negozi venezia cultura
bar & locali trasporti wallpapers & photos contatto mail
Venezia ObServer homepage
Aggiornamento
Pietre di Venezia
Cultura e Arte
Vita Civile
Mare e Laguna
Storia e Aneddotica
Varie
Cose e Chiose
Reportage
Forum
Difesa di Venezia
Mappe di Venezia

Archivio&Ricerca
Inserisci nuovo

Ultimi Commenti
Storia di S.Giorgio Maggiore - Ecco spiegato perchè l`Istituto Cini non può andarsene, by michelle gersten
LA BAIA DEL RE, by Simone
Storia di S.Giorgio Maggiore - Ecco spiegato perchè l`Istituto Cini non può andarsene, by Lucio
VANDALISMO, by Curtisdub
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
L'assessore al decoro con delega al Turismo ed il ponte dell'Accademia., by nane
Venezia Malvagia ? - Wicked Venice, by Umberto Sartori
La Tirata, by MG

Venezia ObServer Numbers
7 Sezioni
659 Articoli
1394 Commenti
1904522 Letture totali

Storia e Aneddotica ..:Torna indietro:..
EMERGENZA CASA
di ENZO PEDROCCO - inviato il 18/02/2009 (letto 2309 volte - 1 commenti)

Versione stampabile Versione stampabile
 
EMERGENZA CASA
EMERGENZA CASA

Nell'ambito della Ue, l'Italia figura nelle posizioni di coda per disponibilità di case popolari o – come usa definirle oggigiorno – abitazioni di social housing, che sono soltanto il 6% del totale rispetto al 20% della media europea. Ma, ciò che è ancor più grave, è che nel nostro Paese si investe sempre meno per tale tipo di edilizia. In misura decisamente inferiore rispetto a Paesi, non solo quali la Francia e l’Inghilterra - che potremmo considerare scontato - ma anche rispetto a un Paese quale l’Ungheria, Stato membro della Ue soltanto dal 2004 e la cui situazione economica non è certo considerata delle migliori.

E questo spiega, secondo me, se un po’ in tutta Italia si vada diffondendo ogni giorno di più il fenomeno di persone particolarmente bisognose che, nell’impossibilità di trovare una casa accessibile alle loro esigue possibilità, si vedono costrette loro malgrado a ricorrere a “soluzioni” estreme, come, fra le altre, quella di attendarsi in un campo veneziano documentata nella foto.

Un fenomeno, questo, destinato senz’altro a perdurare e ad aggravarsi ulteriormente se, da parte dello Stato, non vi sarà quanto prima un auspicabile e serio impegno volto a dare finalmente soluzione all’ emergenza abitativa e avviare possibilmente, nel contempo, anche una nuova politica della casa basata – alla stregua di ciò che già avviene in altri Paesi europei - sul riconoscimento di un alloggio minimo garantito come un bene di interesse generale.

Versione stampabile Versione stampabile
 
Commenti a questo articolo
Inserire nella casella di testo
i 5 caratteri mostrati nell'immagine
Nome
Email
Sito
Commento
 
Inviato da: Anonimo

Potrebbero fare un nuovo camping all'italgas!

Inviato il 26-08-2009 13:29
 


© veniceXplorer.net, 2001 - 2017