Visit venice through her best site | conosci venezia col suo sito più completo
Home
alberghi venezia mappa di venezia storia venezia observer
ristoranti strade negozi venezia cultura
bar & locali trasporti wallpapers & photos contatto mail
Venezia ObServer homepage
Aggiornamento
Pietre di Venezia
Cultura e Arte
Vita Civile
Mare e Laguna
Storia e Aneddotica
Varie
Cose e Chiose
Reportage
Forum
Difesa di Venezia
Mappe di Venezia

Archivio&Ricerca
Inserisci nuovo

Ultimi Commenti
Storia di S.Giorgio Maggiore - Ecco spiegato perchè l`Istituto Cini non può andarsene, by michelle gersten
LA BAIA DEL RE, by Simone
Storia di S.Giorgio Maggiore - Ecco spiegato perchè l`Istituto Cini non può andarsene, by Lucio
VANDALISMO, by Curtisdub
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
L'assessore al decoro con delega al Turismo ed il ponte dell'Accademia., by nane
Venezia Malvagia ? - Wicked Venice, by Umberto Sartori
La Tirata, by MG

Venezia ObServer Numbers
7 Sezioni
659 Articoli
1394 Commenti
1903531 Letture totali

Vita Civile ..:Torna indietro:..
LA CHIACCHIERA INFINITA
di ENZO PEDROCCO - inviato il 30/08/2010 (letto 1851 volte - 1 commenti)

Versione stampabile Versione stampabile
 
LA CHIACCHIERA INFINITA
Parlare tanto, troppo e fare poco, anzi niente pare essere, ahinoi, il malvezzo comune un po’ a tutte le amministrazioni avvicendatisi in questi ultimi anni alla guida della città.

Le arzigogolate, interminabili e sterili discussioni intorno ai mali di Venezia, e ai rimedi necessari, continuano infatti a fare aggio, anche con l’attuale amministrazione, non solo sul dar corso alle decisioni già prese, ma anche sulla necessità, spesso impellente, di prenderne delle nuove.

E non è certamente un caso, a mio avviso, se anche laddove si è finalmente giunti a varare dei progetti definitivi, approvati dopo una lunga e più che sufficiente valutazione di essi, vi sia pur sempre tuttavia, da parte della stragrande maggioranza dei veneziani, il timore che i loro amministratori, anziché preoccuparsi di dar corso in concreto a quanto deciso, come sarebbe logico e sensato facessero, possano invece rimettersi inopinatamente e incredibilmente a discuterne nuovamente, rimandandone sine die l’attuazione, come purtroppo è avvenuto spesso in passato, e sta avvenendo tuttora, con problemi per di più nient’affatto trascurabili e di importanza spesso vitale per la città.

Versione stampabile Versione stampabile
 
Commenti a questo articolo
Inserire nella casella di testo
i 5 caratteri mostrati nell'immagine
Nome
Email
Sito
Commento
 
Inviato da: elb@so

Un popolo virtuoso elegge la propria classe dirigente
tra i piu saggi ,virtuosi , onesti e leali .....
un popolo non virtuoso e corrotto no...

Inviato il 16-09-2010 09:59
 


© veniceXplorer.net, 2001 - 2017