Visit venice through her best site | conosci venezia col suo sito più completo
Home
alberghi venezia mappa di venezia storia venezia observer
ristoranti strade negozi venezia cultura
bar & locali trasporti wallpapers & photos contatto mail
Venezia ObServer homepage
Aggiornamento
Pietre di Venezia
Cultura e Arte
Vita Civile
Mare e Laguna
Storia e Aneddotica
Varie
Cose e Chiose
Reportage
Forum
Difesa di Venezia
Mappe di Venezia

Archivio&Ricerca
Inserisci nuovo

Ultimi Commenti
Storia di S.Giorgio Maggiore - Ecco spiegato perchè l`Istituto Cini non può andarsene, by Lucio
VANDALISMO, by Curtisdub
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
L'assessore al decoro con delega al Turismo ed il ponte dell'Accademia., by nane
Venezia Malvagia ? - Wicked Venice, by Umberto Sartori
La Tirata, by MG
La Tirata, by Umberto Sartori
La Tirata, by Marco Girardi

Venezia ObServer Numbers
7 Sezioni
659 Articoli
1392 Commenti
1884685 Letture totali

Vita Civile ..:Torna indietro:..
Venezia e Mestre non si separano - Qualche ``cattivo`` commento di parte
di Alexander Bonivento - inviato il 17/11/2003 (letto 1694 volte - 0 commenti)

Versione stampabile Versione stampabile
 
Venezia e Mestre non si separano: cosí si presenta il titolo della notizia del giorno sul sito del Comune.
Sia ben chiaro, io sono di parte: io ero, sono e resto per il SI.
Diciamo che accetto la sconfitta, ma da bravo Italiano DOC voglio la mia piccola rivincita privata.
Ho pensato di prendere e commentare la dichiarazione rilasciata dal sindaco Costa,presente anch'essa sulle pagine del Comune. Con un pó di ironia, cattiveria e rammarico.
Perció... LET'S GO!
La città ha bocciato definitivamente la separazione.
E vá beh, ci é andata male...

Non poteva esserci dimostrazione più piena del rifiuto dei cittadini per una battaglia - quella della separazione tra Venezia e Mestre - che è stata riproposta troppe volte e finisce questa sera con la bocciatura siglata del quorum non raggiunto.
Giuro, mi piacerebbe sapere quanti non ci sono andati per problemi con la ''tessera elettorale''. Ma a parte questo, un quorum non raggiunto non significa per forza che i NO siano la maggioranza: significa che moltissima gente non crede assolutamente nell'attuale ''democrazia'', al punto di non andare a votare pensando ''tanto trovano il modo di fare quello che vogliono loro lo stesso''.
Si sentono comunque ''bechi e bastonai'', insomma.

Il responso delle urne smonta anche il tentativo di mettere in crisi, attraverso il referendum, il mio lavoro, e quello della Giunta.
C'ERA QUESTO TENTATIVOOOOO???? Ma no!!!!!! E nessuno mi dice niente???? Caro sindaco Costa, secondo me se questo fosse stato un tema centrale...

Ritrovo la città che conosco, che è stata a lungo nascosta dalla cortina fumogena della campagna elettorale. E della quale mi onoro di avere la fiducia.
Tolta la cortina fumogena della campagna elettorale, per onorarci della Sua presenza ci lascia in cambio la cortina fumogena sulfurea della navi, dalla quale la Cittá da Lei onorata viene mandata in bricioline???

Di fronte alla riproposizione del quesito referendario, la risposta dei cittadini è stata chiarissima, con una bocciatura netta della battaglia vecchia e pericolosa della separazione, tanto da rendere impensabile qualsiasi riproposizione.
Aridagli... giá detto prima, ma se Lei si ripete lo faccio anche io: un quorum non raggiunto non puó determinare una ''chiarissima risposta'', mi pare semplice da capire, no?
C'é da capire che Mestre a Venezia sono diverse, e di fatto sono due Cittá. Se io non ripropongo piú il referendum, Voi me lo ridate l'ospedale, il Casinó, il BlueMoon e un sano vivere sull'acqua, anziché circondato dagli scarichi del Vostro portafoglio come vivessi sull'asfalto della piú becera corruzione metropolitana?

Al riguardo, l'Amministrazione comunale ha sottolineato il proprio impegno, una volta decisa la consultazione, per sostenere la partecipazione al voto, attraverso manifesti, appelli e comunicazioni alle famiglie.
Di questo posso anche darvi atto. Certo peró che se, come promesso in passato, aveste eliminato quella stupidaggine della tessera elettorale, magari si agevolava e sosteneva meglio....

La consultazione smentisce in modo deciso anche chi ha voluto trasformare il voto di oggi un tentativo di far cadere la Giunta, coagulando attorno al voto di oggi tutti gli scontenti e gli avversari politici.
Sindaco... guardi che il referendum era su Venezia-Mestre, non sul far cadere o meno la Giunta (purtroppo). Sente per caso il bisogno di farsi pubblicitá? É giá la seconda volta che tira in ballo questa benedetta Giunta e la SUA (???) vittoria politica...

La Giunta è invece ben salda ed ha continuato ininterrottamente a lavorare per il bene della città, portando avanti il proprio lavoro per la realizzazione di nuovi efficaci strumenti di automonia, quali le municipalità, e di buon governo sovracittadino, attraverso la costruzione della Città metropolitana.
UHU!!!É vero, ininterrottamente le navi passano, la Cittá crolla, il cemento viene pompato a minare le Nostre fondamenta. É vero, le municipalitá e relativi dipendenti sono un numero MOSTRUOSO rispetto a quelloche dovrebbe essere il reale fabbisogno della Cittá. Ve ne servono anche di nuovi o iniziate a far lavorare in modo decente quelli che avete? É vero, piú sovracittadino di cosí!!! Come altro potrebbe disintegrare cosí Venezia, se si misurasse coi cittadini anziché ''stargli sopra''? É vero, ogni Cittá metropolitana che si rispetti deve avere un visibile segno di degrado da inquinamento indotto come quello che gentilmente o generosamente ci regalano navi e lancioni vari. Come potevo sentirmi metropolitano senza quei neri fumi? Grazie di cuore,dico io!

La lunga campagna elettorale, un costo sostenuto purtroppo dai cittadini, non va sprecata in pieno: ha avuto, se non altro, il merito di aver portato molti, a vari livelli, a riflettere su Venezia, su Mestre, sul rapporto che le lega, sul futuro che possono trovarsi davanti.
Ce la siamo pagata noi... SIGH! Forutnatamente per Voi, in molti non hanno riflettuto bene sul futuro che ci aspetta. Sfortunatamente per Voi, per aiutarli a riflettere meglio c'é anche quel simpatico sitarello chiamato Ourvenice.org.

Esce rafforzata un'idea che io e l'Amministrazione comunale di cui sono a capo abbiamo espresso e disegnato in questi mesi, e che oggi è più chiara. E cioè che questo nostro territorio e questa nostra comunità devono trovare il coraggio di riconoscere e affrontare la propria complessità, senza chiusure anacronistiche, senza soluzioni banali e pericolose, senza nuovi muri.
Cioé, secondo Lei la nave dal nero fumo non é anacronistica in Venezia? Probabile che questo coraggio a Voi manchi, perché di soluzioni pericolose io ne vedo molte giá in atto...

Il futuro passa per la scelta di unire, di collegare, di specializzare ogni parte della Grande Venezia, perché ogni parte sia utile al corpo intero, e perché si possa vincere la sfida della modernità, riposizionando la città in un ruolo centrale nel Nordest e in Europa.
L'Europa é l'Europa. Se solo vedesse cosa stá succedendo alla Grande Venezia, patrimonio dell'Umanitá intera, dietro la Vostra oculata guida, e se solo vedesse cosa rischia di restare della Grande Venezia entro qualche lustro... Avere una Venezia sulla coscienza sarebbe un peso insopportabile, la Giunta non se lo scordi mai.

Versione stampabile Versione stampabile
 
Commenti a questo articolo
Inserire nella casella di testo
i 5 caratteri mostrati nell'immagine
Nome
Email
Sito
Commento
 
 


© veniceXplorer.net, 2001 - 2017