Visit venice through her best site | conosci venezia col suo sito più completo
Home
alberghi venezia mappa di venezia storia venezia observer
ristoranti strade negozi venezia cultura
bar & locali trasporti wallpapers & photos contatto mail
Venezia ObServer homepage
Aggiornamento
Pietre di Venezia
Cultura e Arte
Vita Civile
Mare e Laguna
Storia e Aneddotica
Varie
Cose e Chiose
Reportage
Forum
Difesa di Venezia
Mappe di Venezia

Archivio&Ricerca
Inserisci nuovo

Ultimi Commenti
Storia di S.Giorgio Maggiore - Ecco spiegato perchè l`Istituto Cini non può andarsene, by Lucio
VANDALISMO, by Curtisdub
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
L'assessore al decoro con delega al Turismo ed il ponte dell'Accademia., by nane
Venezia Malvagia ? - Wicked Venice, by Umberto Sartori
La Tirata, by MG
La Tirata, by Umberto Sartori
La Tirata, by Marco Girardi

Venezia ObServer Numbers
7 Sezioni
659 Articoli
1392 Commenti
1884588 Letture totali

Vita Civile ..:Torna indietro:..
DALLA CINA CON FURORE - continua l`ivasione silenziosa
di SHYLOCK - inviato il 02/12/2004 (letto 1844 volte - 0 commenti)

Versione stampabile Versione stampabile
 
DALLA CINA CON FURORE - continua l`ivasione silenziosa
Mentre la destra e la sinistra discute se aprire o chiudere le porte all'africa e a tutti i paesi arabi,un'invasione silenziosa continua ad espropiare le attività piu tradizionali in tutto il territorio Nazionale,vi stò parlando? dei Cinesi,ma non vedete che ormai a Venezia non passa giorno che non chiuda un'attività di qualsiasi genere e dopo una settimana riapre con una nuova gestione Cinese,bar ristoranti cinesi,ristoranti veneziani,bazar,borse,scarpe mercerie,articoli da regalo,ora sono interessati alle vetreie di Murano,e nessuno interviene,dicono perchè i negozianti non trovano chi vuole rilevare le loro attività,primo:non trovano perchè la richiesta economica il piu delle volte è esorbitante,e i nostri giovani in quanto tali non sono aiutati dalle banche,se chiedono un prestito di 1000 euro devono portare garanzie per 5000 euro,e per di piu l'operazione deve essere dichiarata al fisco alla luce del sole,sia per chi vende ,e per chi compra,diverso è per i Cinesi,loro i soldi non li devono chiedere alle banche,loro i soldi li ricevono dalla grande cassa peota che gestisce tutto il traffico lecito ed in-lecito,qui da noi la chiameremmo con vari nomi,per esempio mafia,provo a portare un'esempio,piccolo bar in periferia gestito dalla stessa famiglia per piu di ventanni incasso giornaliero 150 euro,richiesta di cessione da parte di un ''veneziano''locale 60 mila euro,arriva il cinesino con la sua offerta di 80 mila, metà al sole e l'altra all'ombra del campanile,secondo Voi a chi cede il ''povero''negoziante? ma guardateVi attorno campo S.Bortolomio tre se non quattro dei cinque locali pubblici sono gestiti dai cinesi,fanno ciò che vogliono, con i plateatici hanno invaso il campo con strutture fisse vietatissime ai Veneziani,e nessuno interviene,e noi che cosa possiamo fare ? niente, purtroppo,a noi concedono di litigare se clandestino e meglio di extracomunitario,se sono migliori i Marocchini o gli Albanesi,intanto loro zitti zitti,quatti quatti,stanno sostituendo i Veneziani con i loro connazionali,altro che Marco Polo e la via della seta,qui si parla di marea gialla ''dalla cina con furore'' e non c'è MoSe che la possa fermare se non ci pensiamo noi.Un caloroso buongiorno a tutti Voi.

Versione stampabile Versione stampabile
 
Commenti a questo articolo
Inserire nella casella di testo
i 5 caratteri mostrati nell'immagine
Nome
Email
Sito
Commento
 
 


© veniceXplorer.net, 2001 - 2017