Visit venice through her best site | conosci venezia col suo sito più completo
Home
alberghi venezia mappa di venezia storia venezia observer
ristoranti strade negozi venezia cultura
bar & locali trasporti wallpapers & photos contatto mail
Venezia ObServer homepage
Aggiornamento
Pietre di Venezia
Cultura e Arte
Vita Civile
Mare e Laguna
Storia e Aneddotica
Varie
Cose e Chiose
Reportage
Forum
Difesa di Venezia
Mappe di Venezia

Archivio&Ricerca
Inserisci nuovo

Ultimi Commenti
Storia di S.Giorgio Maggiore - Ecco spiegato perchè l`Istituto Cini non può andarsene, by michelle gersten
LA BAIA DEL RE, by Simone
Storia di S.Giorgio Maggiore - Ecco spiegato perchè l`Istituto Cini non può andarsene, by Lucio
VANDALISMO, by Curtisdub
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
L'assessore al decoro con delega al Turismo ed il ponte dell'Accademia., by nane
Venezia Malvagia ? - Wicked Venice, by Umberto Sartori
La Tirata, by MG

Venezia ObServer Numbers
7 Sezioni
659 Articoli
1394 Commenti
1904511 Letture totali

Varie ..:Torna indietro:..
FOTOGRAFARE VENEZIA -  
di ENZO PEDROCCO - inviato il 22/06/2004 (letto 4006 volte - 0 commenti)

Versione stampabile Versione stampabile
 
FOTOGRAFARE VENEZIA -  
FOTOGRAFARE VENEZIAUna città unica e bellissima, fotograficamente invitante e seducentequant’altre mai,ma paradossalmente,proprio a causa di tutto ciò,oltremodo difficile e insidiosa per chiunque ambisca fotografarlain modo originale e ineditoQuotidianamente immortalata in tutte le salse da legioni di turisti e di fotografi,dilettanti e non,Venezia può dare l’impressione,a tutta prima, di essere un tema oltremodo facile e accessibile a chiunque disponga di un apparecchio fotografico purchessia.Ma,a ben riflettere,non è assolutamente così.Trattandosi,com’è noto, di un tema affrontato esaurientemente da non pochi grandi fotografi, chiunque di noi non voglia limitarsi alla semplice foto-ricordo da mostrare agli amici,ma si proponga invece di ricavare delle foto possibilmente originali e inedite, dovrà anzitutto fare i conti perciò con il rischio di scimmiottare,sia pure inconsapevolmente,qualcuno di essi:quante foto di Venezia,sia a colori che in bianco e nero,non abbiamo visto esposte in più di una mostra che non fossero delle brutte copie,o dei cloni veri e propri, delle foto di due grandi maestri della fotografia quali Fulvio Roiter e Gianni Berengo Gardin?Un altro rischio in cui è facile incorrere è rappresentato dalla scelta di temi convenzionali,triti e ritriti:in altre parole,del ''de jà vu''.Soprattutto quando chi fotografa non ha avuto l’accortezza di informarsi e documentarsi preventivamente intorno al lavoro svolto da altri sugli stessi temi.Ma c’è un rischio ancora maggiore,al di là di tutti gli altri,paradossalmente connesso con la bellezza stessa di Venezia,struggente e avvincente quant’altre mai,che può indurci facilmente a propendere,nostro malgrado,per scelte meramente edonistiche e acritiche,volte alla semplice blandizie dell’occhio,anziché per scelte più meditate e riflettute,criticamente fondate,volte a dare un senso e un oggettivo valore,possibilmente,alle nostre fotografieENZO PEDROCCO

Versione stampabile Versione stampabile
 
Commenti a questo articolo
Inserire nella casella di testo
i 5 caratteri mostrati nell'immagine
Nome
Email
Sito
Commento
 
 


© veniceXplorer.net, 2001 - 2017