Visit venice through her best site | conosci venezia col suo sito più completo
Home
alberghi venezia mappa di venezia storia venezia observer
ristoranti strade negozi venezia cultura
bar & locali trasporti wallpapers & photos contatto mail
Venezia ObServer homepage
Aggiornamento
Pietre di Venezia
Cultura e Arte
Vita Civile
Mare e Laguna
Storia e Aneddotica
Varie
Cose e Chiose
Reportage
Forum
Difesa di Venezia
Mappe di Venezia

Archivio&Ricerca
Inserisci nuovo

Ultimi Commenti
Storia di S.Giorgio Maggiore - Ecco spiegato perchè l`Istituto Cini non può andarsene, by Lucio
VANDALISMO, by Curtisdub
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
L'assessore al decoro con delega al Turismo ed il ponte dell'Accademia., by nane
Venezia Malvagia ? - Wicked Venice, by Umberto Sartori
La Tirata, by MG
La Tirata, by Umberto Sartori
La Tirata, by Marco Girardi

Venezia ObServer Numbers
7 Sezioni
659 Articoli
1392 Commenti
1883346 Letture totali

Mare e Laguna ..:Torna indietro:..
Futuristi o Distruttori ? - tutto per la sicurezza in laguna
di Mau San - inviato il 22/02/2004 (letto 2593 volte - 1 commenti)

Versione stampabile Versione stampabile
 
Ho letto un bellissimo articolo sul Gazzettino odierno,trattava di una ''ben sana'' idea del cap. Anci Giovanni.Tredici minuti dal Lido al Marco Polo,mezzo di trasporto hovercraft,non voglio nemmeno sapere chi sia questo Anci,di sicuro non è un indigeno come noi,certo,verrebbe a combattere il moto ondoso visto che l'hovercraft scivolerebbe sull'acqua tramite un cuscino d'aria,ma scivolerebbe a ben 35 nodi di velocità mettendo a rischio parecchie imbarcazioni nostrane.Venezia non ha bisogno di trasporti su cuscini d'aria e tantomeno di idea fatte d'aria,ha bisogno di concretezze e certezze,il turista che viene a visitarla deve entrare nel suo contesto, vivere con Lei e muoversi con Lei,su di un ingorgo in qualche calle vige la regola ''cossa ti fa? ti speti'' in laguna è la stessa cosa,questo dobbiamo imporre a chi viene nella nostra città,come noi quando andiamo nella loro siamo soggetti alle loro regole. O così o altrimenti passi lunghi e ben distesi,l'hovercraft si muove tramite un cuscino d'aria ma a me sembra che certe idee siano fatte da cervelli pieni d'aria.Ecco loro scivolerebbero molto bene sull'acqua e non creerebbero neanche inquinamento,salvo e solamente impatto ambientale.Venezia non ha bisogno di questi pensatori,di questi tecnici,che tutto sono tranne che veneziani,ma tanto queste persone oramai vecchie pensano solamente al modo di sfruttare maggiormente la città,come le ultime ''botte'' ad una vecchia carampana, ma almeno lei poi viveva tranquilla e rispettata,ma ai loro figli cosa lasciano? certo soldi,ma sono puliti o sono a spese di quelle ultime persone che si ostinano ad abitare in un luogo a loro non più suo?Già mi immagino,35 nodi di velocità ed una tranquilla e innocua vela al terzo,hanno calcolato lo spostamento d'aria?immaginiamo una barca a remi che debba attraversare un canale,quando riuscirebbe a farlo?E a quale rischio? Già sarebbe naturale modificare tutti i motori delle varie imbarcazioni,come dire tararli ad una velocità non superiore ai 10 nodi,allora sì che ci sarebbe veramente una lotta al moto ondoso e se poi andassero tutti a remi,ci sarebbe anche la lotta all'inquinamento acustico e atmosferico,tanto un due buoni remi, Marco Polo-Venezia sono solamente 25/30 minuti,certo sarebbe solo fatica,sudore,anche divertimento per il turista ed in compenso avremo salvaguardato veramente una città oramai sull'orlo di un abisso.

Versione stampabile Versione stampabile
 
Commenti a questo articolo
Inserire nella casella di testo
i 5 caratteri mostrati nell'immagine
Nome
Email
Sito
Commento
 
Inviato da: Giovanni Anci (giovanni.anci@provincia.venezia.it)



Inviato il 02-11-2008 06:58
 


© veniceXplorer.net, 2001 - 2017