Visit venice through her best site | conosci venezia col suo sito più completo
Home
alberghi venezia mappa di venezia storia venezia observer
ristoranti strade negozi venezia cultura
bar & locali trasporti wallpapers & photos contatto mail
Venezia ObServer homepage
Aggiornamento
Pietre di Venezia
Cultura e Arte
Vita Civile
Mare e Laguna
Storia e Aneddotica
Varie
Cose e Chiose
Reportage
Forum
Difesa di Venezia
Mappe di Venezia

Archivio&Ricerca
Inserisci nuovo

Ultimi Commenti
Storia di S.Giorgio Maggiore - Ecco spiegato perchè l`Istituto Cini non può andarsene, by michelle gersten
LA BAIA DEL RE, by Simone
Storia di S.Giorgio Maggiore - Ecco spiegato perchè l`Istituto Cini non può andarsene, by Lucio
VANDALISMO, by Curtisdub
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
L'assessore al decoro con delega al Turismo ed il ponte dell'Accademia., by nane
Venezia Malvagia ? - Wicked Venice, by Umberto Sartori
La Tirata, by MG

Venezia ObServer Numbers
7 Sezioni
659 Articoli
1394 Commenti
1903496 Letture totali

Vita Civile ..:Torna indietro:..
DECORO
di ENZO PEDROCCO - inviato il 08/03/2006 (letto 2965 volte - 4 commenti)

Versione stampabile Versione stampabile
 
DECORO
UN MONUMENTO ALL’INEFFICIENZA

Le colonnine della campagna “Bad bag”, dislocate opportunamente nella città al fine di pubblicizzare adeguatamente tale campagna, hanno subito tanti e tali danneggiamenti dacchè vennero poste in opera, la scorsa estate, da risultare oggigiorno uno spettacolo oltremodo indecoroso, considerato come sono conciate, e piuttosto eloquente, inoltre, sulla remissività e l’inefficienza di chi, dopo averle poste in opera, avrebbe dovuto e dovrebbe preoccuparsi, responsabilmente, anche di difenderle adeguatamente e di mantenerle in condizioni di efficienza e funzionalità.

Versione stampabile Versione stampabile
 
Commenti a questo articolo
Inserire nella casella di testo
i 5 caratteri mostrati nell'immagine
Nome
Email
Sito
Commento
 
Inviato da: elbaso

Ogni giorno che camminavo per questa città
vedevo un pezzo che se ne andava
una sera una scritta su un telo di un cantiere :
" comitato di salute pubblica "
e ho voluto far parte del comitato ...
finalmente ho detto ci sono persone come
me che vedono questa città che si stà
distruggendo , mi pareva di essere
pazzo : nessuno vedeva .... tutti
con la testa sotto la sabbia .
Cosi abbiamo cominciato quello che è
il nostro dovere di figli di questa città :
occuparsi della salvaguardia di Venezia ,
di far tornare i suoi abitanti , di mantenere
le proprie tradizioni che stanno scomparendo
in piena applicazione di una ideologia
che ci vuole tutti massificati ,senza radici
e senza passato .
Abbiamo deciso di mettere la nostra faccia
e di provocare forti scosse nella gente ,
come un elettroschock , affinche apra
gli occhi e ritorni in ogni veneziano
il dovere principale di conservare
la città.... il bene comune !!!!.
Dobbiamo farlo con arroganza e
con violenza ( assolutamente non fisica)
e prendendo il pieno potere ,
dato assolutamente dai cittadini,
perchè è il solo modo per
svegliare le coscenze addormentate
da decenni dal gioco delle fazioni ......
chi non vorrà svegliarsi è
liberissimo di continuare a giocare
nei salotti telematici a giudicare
questo e quello ....

elbaso

Inviato il 05-04-2006 12:44
Inviato da: Briki (briki42@fastwebnet.it)

E' vero, tanti veneziani mettono la testa sotto la sabbia....
Venezia è diventata un circo dove tutto il mondo si può esibire senza che nessuno difenda il decoro di questo grande Museo! il Carnevale impazza tutti i giorni,accattoni
sparsi in tutti i ponti e angoli delle strade..
Parliamo di lavori ? Pietre che si sciolgono con la pioggia,fontane sostituite con brutte copie stampate, marmi che spariscono, muri imbrattati, immondizie in tutti gli angoli,
statue e fregi rotti da vandali.. mi fermo qui desolatamente..
Grazie per l'ospitalità
Briki

Inviato il 05-04-2006 20:08
Inviato da: Anonimo

Grazie a te Briki....
se non l'hai gia fatto ti invito
a leggere e a firmare la petizione .
Poi appena finite le elezioni prepareremo
una manifestazione , avviseremo tutti
cosi potrete conoscerci meglio ..
elbaso

Inviato il 06-04-2006 07:35
Inviato da: Alvise (pietroalvise.gaggio@libero.it)

Vorrei si proponesse all'Istituto di Lettere Scienze ed Arti una richiesta pubblica affinché potesse organizzare una conferenza a valenza internazionale sulla tematica relativa alla disgregazione delle pietre veneziane, sostenuta da una richiesta nel merito e sottoscritta almeno da un migliaio di veneziani disposti nel dare anche un contributo di 1 o 2 Euro per pubblicizzarla attraverso la stampa di una pagina intera nel Gazzettino o La Nuova Venezia o entrambi, evidenziando la drammaticità del problema e chiedendo la presenza del Governatore Galan, il Sindaco Cacciari, una rappresentanza della comunità Scientifica (si potrebbe anche indicare chi), la Soprintendente Codello e il Comitato di Salute Pubblica. Pronto a firmarla per primo, penso, potrebbe essere un passo concreto soprattutto per misurare la sensibilità di quei pochi veneziani rimasti.

Inviato il 05-05-2006 19:30
 


© veniceXplorer.net, 2001 - 2017