Visit venice through her best site | conosci venezia col suo sito più completo
Home
alberghi venezia mappa di venezia storia venezia observer
ristoranti strade negozi venezia cultura
bar & locali trasporti wallpapers & photos contatto mail
Venezia ObServer homepage
Aggiornamento
Pietre di Venezia
Cultura e Arte
Vita Civile
Mare e Laguna
Storia e Aneddotica
Varie
Cose e Chiose
Reportage
Forum
Difesa di Venezia
Mappe di Venezia

Archivio&Ricerca
Inserisci nuovo

Ultimi Commenti
Storia di S.Giorgio Maggiore - Ecco spiegato perchè l`Istituto Cini non può andarsene, by Lucio
VANDALISMO, by Curtisdub
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
L'assessore al decoro con delega al Turismo ed il ponte dell'Accademia., by nane
Venezia Malvagia ? - Wicked Venice, by Umberto Sartori
La Tirata, by MG
La Tirata, by Umberto Sartori
La Tirata, by Marco Girardi

Venezia ObServer Numbers
7 Sezioni
659 Articoli
1392 Commenti
1891787 Letture totali

Vita Civile ..:Torna indietro:..
Venezia, Città Senza Regole!?
di pietro alvise gaggio - inviato il 17/05/2006 (letto 2367 volte - 2 commenti)

Versione stampabile Versione stampabile
 
Leggo esterrefatto, l’articolo proposto l’altro ieri dal Gazzettino sugli “scatolettisti slovacchi”.
Colti in flagranza di reato dalla brava e pronta Polizia Municipale, fermati ed ammanettati, questi loschi figuri sono stati - udite, udite! - rimessi in libertà dal Pubblico Ministero, tale Stefano Ancilotto.
Approfittando di questa clemenza, il giorno dopo, i nostri ospiti slovacchi hanno ripreso indisturbati la loro illecita professione a San Maurizio e Santa Maria del Giglio: verso mezzogiorno ben due bande diverse si dividevano il "territorio" in quella zona, prediletta dai truffatori per via del grande passaggio di gente e la relativa facilità di fuga.
Molte e immediate le chiamate alla centrale della Polizia Municipale, che le ha disattese: la sezione di Polizia Giudiziaria non era in pattugliamento da quelle parti. Nessun'altra tra le Forze dell'Ordine si è presa la briga di contrastare il reato.

L’amara conclusione, cari Veneziani, ve la lascio intendere; francamente, ritengo tutto ciò gravissimo. Forse non ci resta che sperare nel "tu mi credi estinto eppur son vivo“!?

Versione stampabile Versione stampabile
 
Commenti a questo articolo
Inserire nella casella di testo
i 5 caratteri mostrati nell'immagine
Nome
Email
Sito
Commento
 
Inviato da: Anonimo



Inviato il 23-05-2006 14:09
Inviato da: Pietro Alvise Gaggio (pietroalvise.gaggio@libero.it)



Inviato il 23-05-2006 18:34
 


© veniceXplorer.net, 2001 - 2018