Visit venice through her best site | conosci venezia col suo sito più completo
Home
alberghi venezia mappa di venezia storia venezia observer
ristoranti strade negozi venezia cultura
bar & locali trasporti wallpapers & photos contatto mail
Venezia ObServer homepage
Aggiornamento
Pietre di Venezia
Cultura e Arte
Vita Civile
Mare e Laguna
Storia e Aneddotica
Varie
Cose e Chiose
Reportage
Forum
Difesa di Venezia
Mappe di Venezia

Archivio&Ricerca
Inserisci nuovo

Ultimi Commenti
VANDALISMO, by Curtisdub
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
L'assessore al decoro con delega al Turismo ed il ponte dell'Accademia., by nane
Venezia Malvagia ? - Wicked Venice, by Umberto Sartori
La Tirata, by MG
La Tirata, by Umberto Sartori
La Tirata, by Marco Girardi
I MURALES DEL CAMPIELLO DEI SQUELINI - Pirro,chi era costui?, by Roberta andolfi

Venezia ObServer Numbers
7 Sezioni
659 Articoli
1391 Commenti
1863950 Letture totali

Mare e Laguna ..:Torna indietro:..
Ecco la Devastazione Causata dal Canale dei Petroli
di Umberto Sartory - inviato il 29/06/2006 (letto 6158 volte - 4 commenti)

Versione stampabile Versione stampabile
 
Ecco la Devastazione Causata dal Canale dei Petroli
Grazie all’Osservatorio NASA, disponiamo finalmente di una immagine satellitare recente (2002) che mostra la nostra Laguna assai diversamente da come la descrivono le carte come il MILVA (a sinistra nell’immagine, Copyright © 2003 - Diego Tiozzo Netti) o la Carta Tecnica Regionale, desunte da osservazioni effettuate negli anni ’80 / ‘90 del secolo ormai scorso.

A quei tempi erano ancora rilevabili, nella Laguna Centrale, i canali, i chiari e i ghebi che costituivano il sistema di espansione e deflusso della marea in quell’area.
Quelle vene d’acqua, così simili a un sistema di irrorazione sanguigna nei tessuti organici, oggi non esistono più.

In meno di quarant’anni, il dissennato scavo del Canale dei Petroli ha trasformato quella rete naturale e organica in una piatta tavola di scivolamento, spostando lo spartiacque così chiaramente individuabile nella mappa di sinistra, in quella mostruosità che possiamo rilevare indicata nella linea rossa della foto satellitare di destra.
Canali e ghebi sono stati spianati dal tremendo risucchio creato dal canale artificiale, e l’innaturale scorrimento dell’acqua ha provocato l’innalzamento del livello d’acqua nei palughi della Laguna Centrale di molte decine di centimetri.
Ho avuto modo di verificare questa mia ipotesi desunta dall’immagine satellitare proprio pochi giorni or sono, in un colloquio con l’ultimo pescatore professionista rimasto a riparare le reti in Sacca Fisola. L’uomo mi ha confermato che in tutta la Laguna Centrale non esistono più le morfologie naturali, e che quindi non vi si pesca più poiché il pesce non trova l’habitat che gli è necessario.
Corroso già nei primi anni dal suo scavo il Torson di Sotto, il Canale dei Petroli adesso minaccia seriamente l’erosione di tutta la Laguna Centrale, nella quale si adagia il nostro Centro Storico.

Oggi le stesse forze partiticamente corrotte che hanno demenzialmente aperto la gola alla Laguna, CNR e consorzi vari in testa, reclamano di esser all’opera per correre ai ripari, con interventi fumosi di ricostruzione di barene e pseudo arginature.

Ai Veneziani sia chiaro che non vi è speranza possibile da questa gentaglia. I loro progetti sono sempre inficiati alla base da rivalità di parte e di clientele. Non già che i nostri ingegneri e tecnici non siano di valore, anzi l’Italia ha dato al mondo fra i più valenti ingegneri, soprattutto idraulici, ma essi sono sottoposti a ricatto dal sistema partitico, che ingoia la maggior parte dei fondi destinati dal mondo intero alla salvezza di Venezia e della sua Laguna.

Veneziani, per l’amor di Dio e per Carità verso le nostre pietre Sante, togliete di mano la città ai delinquenti di partito e consegnatela al Comitato di Salute Pubblica. Firmate la Petizione, fatelo per i Padri e per i figli, per la vostra stessa dignità e salute di Cittadini.

Versione stampabile Versione stampabile
 
Commenti a questo articolo
Inserire nella casella di testo
i 5 caratteri mostrati nell'immagine
Nome
Email
Sito
Commento
 
Inviato da: Nelli-Elena Vanzan Marchini (vanzanmarchini@alice.it)

Non ho dubbi sulla perniciosità del canale dei petroli che ha spostato lo spartiacque della laguna infliggendo una ferita che la natura cerca continuamente di sanare interrandolo ma le benne degli interessi continuano ad approfondire fondali e ogni volta che avviene l'escavazione, si ripropongono in maniera più intensa le alte maree eccezionali. Ho scritto vari libri sulla storia di venezia e degli interventi in laguna , nell'ultimo "Venezia luoghi di paure e voluttà" (Edizioni della laguna 2005)parlo anche del canale dei petroli e della paura dell'acqua e degli interessi che hanno alterato un equilibrio difeso per secoli.

Inviato il 09-07-2006 16:02
Inviato da: paola (phacido@tiscali.it)

scusate il disturbo ma il mio cognome è palughi vivo a roma e nel tentativo di fare una ricerca sul mio cognome mi sono imbattuta nel vostro sito dove appunto si parla DEI PALUGHI

Inviato il 26-07-2006 11:53
Inviato da: ..... (phacido@tiscali.it)

scusate il disturbo ma il mio cognome è palughi vivo a roma e nel tentativo di fare una ricerca sul mio cognome mi sono imbattuta nel vostro sito dove appunto si parla DEI PALUGHI ma non sono riuscita a capire con chiarezza di cosa si tratta. Potreste essere cosi gentili da spiegarmi che cosa sono.


MILLE GRAZIE

Inviato il 26-07-2006 11:55
Inviato da: Mau San

Ciao Paola, i palughi, ( pajughi in dialetto ) sono quelle
zone della laguna veneta, a basso fondale, a volte con
bassa marea possono essere terre emerse momentanee.
Difatti, quando io vogo, e voglio raggiungere un determinato
punto in breve tempo, vogo sopra palugo, dove è concesso
solamente il transito delle imbarcazioni a remi. Dimenticavo,
a volte il fondale è di appena 10 centimetri, ma conoscendo
il palugo si conosce anche il ghebo, e vogare non crea problemi.
Sé poi, vuoi conoscere un po' più la laguna, partecipa al nostro
forum, avrai risposte a qualsiasi domanda.

Inviato il 27-07-2006 14:44
 


© veniceXplorer.net, 2001 - 2017