Visit venice through her best site | conosci venezia col suo sito più completo
Home
alberghi venezia mappa di venezia storia venezia observer
ristoranti strade negozi venezia cultura
bar & locali trasporti wallpapers & photos contatto mail
Venezia ObServer homepage
Aggiornamento
Pietre di Venezia
Cultura e Arte
Vita Civile
Mare e Laguna
Storia e Aneddotica
Varie
Cose e Chiose
Reportage
Forum
Difesa di Venezia
Mappe di Venezia

Archivio&Ricerca
Inserisci nuovo

Ultimi Commenti
Storia di S.Giorgio Maggiore - Ecco spiegato perchè l`Istituto Cini non può andarsene, by Lucio
VANDALISMO, by Curtisdub
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
L'assessore al decoro con delega al Turismo ed il ponte dell'Accademia., by nane
Venezia Malvagia ? - Wicked Venice, by Umberto Sartori
La Tirata, by MG
La Tirata, by Umberto Sartori
La Tirata, by Marco Girardi

Venezia ObServer Numbers
7 Sezioni
659 Articoli
1392 Commenti
1883301 Letture totali

Cose e Chiose ..:Torna indietro:..
LIBANO
di ENZO PEDROCCO - inviato il 10/08/2006 (letto 1947 volte - 0 commenti)

Versione stampabile Versione stampabile
 
LIBANO
SOCCORRITORI O ATTORI ?


MANIPOLAZIONI GIORNALISTICHE SUL CONFLITTO FRA ISRAELIANI E HEZBOLLAH, IN LIBANO, SMASCHERATE DA UN GIORNALISTA E BLOGGER INGLESE



Shane Richmond, giornalista del “Telegraph” e blogger in proprio, in uno dei suoi blog (http://eureferendum.blogspot.com/) - che consiglio vivamente a tutti di visitare – ha inequivocabilmente dimostrato che le fotografie di alcuni soccorritori con in braccio dei bambini libanesi, durante un bombardamento israeliano, pubblicate un po’ in tutto il mondo, lungi dal corrispondere alla realtà dei fatti sono frutto, invece, di una macabra messa in scena. I soccorritori sono ripresi, infatti, in diverse ore di quella stessa giornata, con in braccio sempre gli stessi cadaverini dei due bambini.

Ma, sempre a proposito di manipolazioni, sul sito di shane Richmond c’è dell’altro. Come la notizia, fra le altre cose, che la Reuters ha recentemente dichiarato che non si avvarrà più delle foto del fotoreporter libanese Adnan Hajj, una cui foto di Beirut sotto bombardamento, palesemente ritoccata al computer per renderla più drammatica, è stata denunciata da alcuni web-blog americani e ritirata dal sito dell’agenzia con tanto di scuse. Adnan Hajj, vale la pena ricordarlo, è uno dei fotoreporter le cui immagini della tragedia di Qana – quanto manipolate non è dato ancora saperlo - hanno fatto il giro del mondo.

Tutto ciò avrà mai, sui nostri media, lo stesso spazio dedicato alle falsità pubblicate come vere, sia pure in buona fede? Ne dubito assai.

Versione stampabile Versione stampabile
 
Commenti a questo articolo
Inserire nella casella di testo
i 5 caratteri mostrati nell'immagine
Nome
Email
Sito
Commento
 
 


© veniceXplorer.net, 2001 - 2017