Visit venice through her best site | conosci venezia col suo sito più completo
Home
alberghi venezia mappa di venezia storia venezia observer
ristoranti strade negozi venezia cultura
bar & locali trasporti wallpapers & photos contatto mail
Venezia ObServer homepage
Aggiornamento
Pietre di Venezia
Cultura e Arte
Vita Civile
Mare e Laguna
Storia e Aneddotica
Varie
Cose e Chiose
Reportage
Forum
Difesa di Venezia
Mappe di Venezia

Archivio&Ricerca
Inserisci nuovo

Ultimi Commenti
Storia di S.Giorgio Maggiore - Ecco spiegato perchè l`Istituto Cini non può andarsene, by michelle gersten
LA BAIA DEL RE, by Simone
Storia di S.Giorgio Maggiore - Ecco spiegato perchè l`Istituto Cini non può andarsene, by Lucio
VANDALISMO, by Curtisdub
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
L'assessore al decoro con delega al Turismo ed il ponte dell'Accademia., by nane
Venezia Malvagia ? - Wicked Venice, by Umberto Sartori
La Tirata, by MG

Venezia ObServer Numbers
7 Sezioni
659 Articoli
1394 Commenti
1904510 Letture totali

Varie ..:Torna indietro:..
FUSINA
di ENZO PEDROCCO - inviato il 02/09/2006 (letto 3151 volte - 2 commenti)

Versione stampabile Versione stampabile
 
FUSINA
La zona industriale di Fusina, alcuni giorni addietro, vista da bordo di un mezzo della linea 52 in navigazione lungo il Canale della Giudecca. A spingermi a fotografare l’enorme nuvola di fumo che sovrastava alcuni stabilimenti è stato il pensiero che potesse trattarsi di un evento straordinario: di un incendio oppure – com’ è già accaduto in passato – di una perdita di gas nell’atmosfera. Ma alcuni passeggeri che mi erano accanto – soliti a servirsi quotidianamente della linea 52 - mi hanno fatto ricredere, assicurandomi che si tratta di uno “spettacolo”, purtroppo, di tutti i giorni.

Al che il mio pensiero non ha potuto non andare malinconicamente a quei “disgraziati” operai, tecnici etc. che tale spettacolo se lo debbono quotidianamente “godere”, loro malgrado, da molto più vicino – se non dal bel mezzo di esso – con le conseguenze che sono facilmente immaginabili.

Versione stampabile Versione stampabile
 
Commenti a questo articolo
Inserire nella casella di testo
i 5 caratteri mostrati nell'immagine
Nome
Email
Sito
Commento
 
Inviato da: Umberto Sartory (venetian@ombra.net)

Ho visto anchio quella nube, più di una volta. Mi è stato detto che si tratta di vapore acqueo prodotto da grandi vasche dove viene fatta raffreddare l'acqua di refrigerazione di alcuni impianti industriali.
una sorta di enorme radiatore, insomma.

Inviato il 02-09-2006 04:49
Inviato da: Mau San

Un radiatore che sprigiona nubi tossiche al posto di semplice
vapore. Peccato si sia trattato di un guasto ad una valvola,
con il risultato di dover aprire ulteriori valvole. Spesso succede
che eseguendo la manutenzione di un impianto, certi che sia
vuoto, proprio vuoto non sia, e una fuga di sostanze tossiche
c' è sempre. Incaso di guasto grave, solamente 15 persone
vivrebbero.

Inviato il 02-09-2006 07:34
 


© veniceXplorer.net, 2001 - 2017