Visit venice through her best site | conosci venezia col suo sito più completo
Home
alberghi venezia mappa di venezia storia venezia observer
ristoranti strade negozi venezia cultura
bar & locali trasporti wallpapers & photos contatto mail
Venezia ObServer homepage
Aggiornamento
Pietre di Venezia
Cultura e Arte
Vita Civile
Mare e Laguna
Storia e Aneddotica
Varie
Cose e Chiose
Reportage
Forum
Difesa di Venezia
Mappe di Venezia

Archivio&Ricerca
Inserisci nuovo

Ultimi Commenti
Storia di S.Giorgio Maggiore - Ecco spiegato perchè l`Istituto Cini non può andarsene, by michelle gersten
LA BAIA DEL RE, by Simone
Storia di S.Giorgio Maggiore - Ecco spiegato perchè l`Istituto Cini non può andarsene, by Lucio
VANDALISMO, by Curtisdub
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
L'assessore al decoro con delega al Turismo ed il ponte dell'Accademia., by nane
Venezia Malvagia ? - Wicked Venice, by Umberto Sartori
La Tirata, by MG

Venezia ObServer Numbers
7 Sezioni
659 Articoli
1394 Commenti
1903943 Letture totali

Vita Civile ..:Torna indietro:..
Sé anni che provemo a parlar co i nostri politici e non riusimo: forse semo come in India semo de una casta inferior, i pensa lori
di massimo vianello - inviato il 12/09/2006 (letto 10489 volte - 3 commenti)

Versione stampabile Versione stampabile
 
El discorso sé: noialtri gavemo pensa visto qua ghe gera un servisio de aggregasion, un bareto, el sé serà da 7,8 anni; lo toemo noialtri e lo versimo lo mettemo a norma e lo fassemo lavorar.
Questo gera nele nostre intension, el se in zona alla fine del vial San Marco ai pie del parco San Giulian. El serve praticamente do quartieri: el San Teodoro e el San Giuseppe, circa 800 persone. Sé possibile che sé quatro anni che fassemo domande e che provem a parlar co i nostri politici e assessori e non riusimo nianca a esser ricevui da lori, e a dea del ponte i fa queo che i vol perche i dise che la gente ga diritto de magnarse un paneto, e beverse una birreta perché el se un dititto de tutti i cittadini e perché a mi i me dise che non ghe se licenze e per i altri le ghese subito?

Versione stampabile Versione stampabile
 
Commenti a questo articolo
Inserire nella casella di testo
i 5 caratteri mostrati nell'immagine
Nome
Email
Sito
Commento
 
Inviato da: Mau San

Sé ben ricordo, c' è una legge vecchia ma vigente, che concede
l' apertura di un esercizio, in concorrenza con altri anche a pochi
metri di distanza fra loro, e c' è una legge ancora, che prevede
in caso di mancata risposta, da parte dell' amministrazione
pubblica entro 30 giorni, come sé la risposta fosse positiva.
In pratica Massimo, prova informarte su stè leggi e cammina de
conseguensa, e come se dize, l' amministrasion publica el sià
magna.

Inviato il 13-09-2006 17:32
Inviato da: massimo vianello (coloreimmagine1964@libero.it)

sta storia la se finia,dopo anni che presentavimo tutti i mesi la domanda per aver la licensaal primo del mese e alle otto e mesa al protocolo del comune,per eser i primi.dopo anni ,e che andavimo dala casta a farghe saver se i ne lasasa lavorar;darne questa benedetta licensa per versar,tuti i ne diseva:gave ragion non ghe se neanca un bar ,ma la legge dise che le license le se a numero chiuso,e le licenze che vien restituie al comune le ga da moverse dal posto in cui e cessata deve muoversi il meno possibile.e vardando dove che gavevino el posto noialtri,ghe gera praticamente diverse centinaia de metri.da qualsiasi parte che la cessava,PRATICAMENTE I NE GA FATO FALIR

Inviato il 19-05-2008 14:07
Inviato da: Umberto Sartori

Me dispiase, Massimo.

Inviato il 21-05-2008 19:43
 


© veniceXplorer.net, 2001 - 2017