Visit venice through her best site | conosci venezia col suo sito più completo
Home
alberghi venezia mappa di venezia storia venezia observer
ristoranti strade negozi venezia cultura
bar & locali trasporti wallpapers & photos contatto mail
Venezia ObServer homepage
Aggiornamento
Pietre di Venezia
Cultura e Arte
Vita Civile
Mare e Laguna
Storia e Aneddotica
Varie
Cose e Chiose
Reportage
Forum
Difesa di Venezia
Mappe di Venezia

Archivio&Ricerca
Inserisci nuovo

Ultimi Commenti
Storia di S.Giorgio Maggiore - Ecco spiegato perchè l`Istituto Cini non può andarsene, by michelle gersten
LA BAIA DEL RE, by Simone
Storia di S.Giorgio Maggiore - Ecco spiegato perchè l`Istituto Cini non può andarsene, by Lucio
VANDALISMO, by Curtisdub
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
L'assessore al decoro con delega al Turismo ed il ponte dell'Accademia., by nane
Venezia Malvagia ? - Wicked Venice, by Umberto Sartori
La Tirata, by MG

Venezia ObServer Numbers
7 Sezioni
659 Articoli
1394 Commenti
1903546 Letture totali

Cultura e Arte ..:Torna indietro:..
festival del teatro in strada a Caorle -  
di Anonimo - inviato il 08/07/2003 (letto 2209 volte - 0 commenti)

Versione stampabile Versione stampabile
 
Dal 4 al 7 settembre 2003 l’ottava edizione del Festival Internazionale del Teatro In StradaCAORLE: A SETTEMBRE ARTE E DIVERTIMENTOSCENDONO IN CAMPO PER “LA LUNA NEL POZZO”Scena aperta per ogni linguaggio teatrale sul tema “Leggende e Mitologie”(VN-14/7/03) - L’arte di comunicare emozioni, mediante ogni diversità di linguaggio ed espressione teatrale, è di scena a Caorle (Ve) dal 4 al 7 settembre 2003 per l’8a edizione de ”La luna nel pozzo”, Festival Internazionale del Teatro in Strada, organizzato dal Comune di Caorle, PromoCaorle, Azienda di Promozione Turistica con il patrocinio di Regione Veneto e Provincia di Venezia, e dall’Associazione Culturale Carichi Sospesi di Padova.Il Festival è una manifestazione unica nel suo genere, che conta oltre centomila visitatori italiani e stranieri (edizione 2002, dati APT Caorle), grazie alla particolare commistione tra diverse arti teatrali e tecniche sceniche: teatro di parola, di ricerca, di strada, comico, teatro danza, commedia dell’arte. La negazione di una fittizia demarcazione tra il teatro di strada e il teatro “ufficiale” è la peculiarità che caratterizza fortemente la rassegna, superando le consuete impostazioni dei festival tradizionali del genere.Il Festival sceglie ogni anno un filo conduttore, che il qualche modo “accomuni” gli spettacoli: il tema per l’edizione 2003 è “Leggende e mitologie”, e l’ampia varietà di tecniche e arti teatrali consente di esplorarne le diverse sfaccettature a tutto tondo. I Greci credevano che l’Età degli Eroi avesse preceduto i loro tempi, come spiega Esiodo verso la fine del VIII secolo a. c. Secondo il poeta, Zeus aveva creato cinque razze successive di uomini, e di conseguenza ne erano derivati cinque periodi: le Età dell’Oro, dell’Argento, del Bronzo, degli Eroi e del Ferro. In base a questa mitica suddivisione, negli spettacoli proposti si vedrà virtuosismo tecnico che sfiora l’incredibile e narrazioni di gesta mirabolanti, esercizi di abilità e clownerie, giocoleria e trampoli, storie sulla debolezza umana, epopee di lotte e guerrieri, messinscene di imprese favolose legate alla mitologia e alle leggende, proposte artistiche sulla decadenza contemporanea. Tra i gruppi che si esibiranno: Quelli di Grock Moby, Teatro del Tè, Teatro Glimt, Teatro Desequilibrium, Le Baccanti, Il Nodo, Le Mimbre, Stradevarie, Fratelli Ochner, Equilibri Avanzati, Eccentrici Dadarò, Freakclown, Maskaras, Teatro Minimo di Messina, Claudio D. Frost, Jossua, Alessandra Casali, I Giocolietti, Il Teatro delle Grandi Orecchie, Carichi Sospesi Teatro, Khumbanda, Claudia Bellasi, Ottavo Giorno, Morinibros, Ochtopus, Tae Teatro, Boris Ruge, Riff & Raff, Jorge Alis.Una rassegna sui generis, che per quattro giorni vede Caorle creare una simbiosi naturale tra la sua tipica struttura urbanistica e la scenografia virtuale di un teatro, senza tetto né confini, una ribalta a scena aperta in cui si esibiscono compagnie di teatro e artisti nazionali ed internazionali. Ogni sera, dalle ore 20.30 fino a mezzanotte (ingresso libero), nei campielli della storica città adriatica si svilupperà una miscellanea di suggestioni per un unico spettacolo capace di raccontare e di reinventare miti e leggende, per una storia sempre nuova: quella del teatro.Informazioni: Ass. Culturale Carichi Sospesi, via Sambonifacio, 11 int. 1 - 35127 PadovaTel. + Fax 049/850071 – Cristina Fabris GSM 348 5214706 – Marco Caldiron 347 4214400e.mail: marcocaldiron@libero.it carichisospesi@libero.it - Internet: www.easyvenice.com/festivalcaorle http://digilander.iol.it/festivalcaorleUfficio Stampa Festival: Lbs Comunicazione – Vittoria Nalin cell. 347 4296109

Versione stampabile Versione stampabile
 
Commenti a questo articolo
Inserire nella casella di testo
i 5 caratteri mostrati nell'immagine
Nome
Email
Sito
Commento
 
 


© veniceXplorer.net, 2001 - 2017