Settembre 2017
1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30
31      

Storia di Venezia
Storia di Venezia,
Biblioteca





Bucintoro
Testo italiano English Text

La Festa de la Sensa a Venessia

El Sposaissio col Mar

Errata Corrige 6 Genaro 2014

Na serie de fonti storiche prodote ancuo 6 Gennaro 2014 dal risercador indipendente Marco Girardi ne porta a retificar la version dei fati riportada dal Giorgi in sto articolo, e comunemente credua nel raconto storico venessian.

Aprendemo da do nostri cronisti del Quatro e Sinquesento, el Sabellico e el Doglioni, che el Papa fugiasco Alessandro III no gà concesso el "Sposaiissio de Venessia col Mar" par via de la Pase fata cl Barbarossa grassie a la "Diplomassia" venessiana.
Sto riconossimento sé stà concesso invesse par via de la presedente vitoria naval dei Venessiani contro na flota tanto superior de numero, composta de navigli de Genova, Pisa e Ancona, al servissio de l'Imperador Federico.

El monarca gavrv mosso guera contro Venessia proprio par causa de l'ospitaità dada al Pontefisse so nemigo.

La sucessiva pase no sé vignia par abiità diplomatica, ma grassie a la catura in chea bataglia del fio istesso de Federico, Otton, e a la generosità Venessiana de rimandar el fio al pare sano e salvo come ambassador de pase.

A dir dei Cronisti, el fio gàè savesto convinser el pare de l'origine divina dea vitoria venessiana, indove che trenta navi ghe ne gaveva sconfite setantasinque (85 secondo el Doglioni) e caturae 48, inclinandolo a sotometerse al Pontefice, come po sé sucesso a Venessia nel modo che sà se conta.

El raconto dei Cronisti in merito a la bataja, dita de "Salvore" o "Salbore" dal nome de un promontorio Istrian vissin indove che la sé sucessa, trova conferma anche nea istoriassion pitorica dea Sala del Mazior Consejo in Venessia.

Altro Autor atribuisse na version simie dei fati anca al Cronista Dandolo, che no gavemo però podesto ancora verificar.

La formula del Sposaissio pronunciada da Alessandro III al Doge, ne l'ato de consegnarghe la vera d'oro, cussì come riportada dal Sabellico:
"Ricevi questo ò Ciani, e per mia auttorità, con questo pegno ti farai il Mare sogetto, la qual cosa tu, & tuoi Successori, ogn'anno in tal giorno osservarete, acciò quelli, che haveranno a seguire, intendano la Signoria del Mare per ragion di guerra esser vostra, & come la moglie all'uomo, così il Mare al vostro Dominio esser sottoposto.".

Se anota de soravia che el Sabellico ciama el Doge Sebastiano - Ciani - e no - Ziani - come ancuo comunemente se usa.

Umberto Sartori


Maria Assunta di Tiziano Vecellio

Sé una dee più antiche ceebrassion venessiane.
La sé nata defati ne l´ano 1000 par festegiar e tramandar l´impresa naval del Dose Piero Orseolo II.
El Dose gera partio nel giorno de la Sensa de chel ano co la flota de la Serenissima par corer in ajuto ae popolassion de la Dalmassia minaciae dai pirati slavi che infestava e coste istriane.
La famosa anca se temporanea vitoria (i pirati Sc_iavoni no ghe gà mai molà nei secoi de infestar l´Adriatico, anca subendo ferocissime repression) de la flota Venessiana gaveva scominsià la rapida espansion de l´influensa poitica, comercial e miitar de la Serenissima.

La Festa de la Sensa seguiva a chei tempi un ritual piutosto semplice: el Dose, a bordo de la galea Dogal (che deventarà el famoso Bucintoro) seguia da un corteo de barche, se portava a la boca de porto del Lido; là el Vescovo de Oivolo (Casteo) benediseva e aque marine in segno de pase e gratitudine.

La cerimonia della Sensa deventa tanto più complessa e sfarsosa quando co la stessa ricorensa se vorà ricordar anca na sucesiva importantissima vitoria diplomatica del Stato da Mar.

Sé l´ano 1177 quando e do massime autorità europee de l´epoca firma a Venessia la pase che mete fine ala secolar lota tra Papato e Impero. El merito de sto risultato sé in bona misura de la mediassion del Dose Sebastian Ziani.
In segno de riconoscensa el Papa Aessandro III consegna al Dose un aneo benedeto pronunciando e parole: "Ricevilo in pegno della Sovranità che Voi e i successori Vostri avrete perpetuamente sul Mare", e po impone e nosse fra Venessia e el Mar: "Lo sposasse lo Mar sì come l´omo sposa la dona per essere so signor".

Co un viatico de chea peta, concesso diritura dal Rapresentante terren de la Divinità, la semplice cerimonia de la Sensa deventa la prinsipal rapresentassion popolar e istitussional del mito de la Serenissima Regina dei Mari.
Co cadensa anual el Dose sposa el Mar in segno de eterna fedeltà e lancia ieraticamente in mar l´Aneo Benedeto.

Gabriel Bella, la Festa della Sensa col Bucintoro

A rinforsare ancora de più la rievansa de la Sensa nel caendario dee ricorense venessiane vien un altro Benefissio del Papa. El Pontefice infati, grato "per la poderosa assistenza e per il cortese ospizio donatogli nella persecuzione da esso patita per Federico Barbarossa Imperatore", concede indulgense a tuti quei che gavesse visità la "Capea Dogal" (la Basiica de San Marco), nei oto giorni (deventai più tardi 15) che vien dopo la festa.

Antonio Canal detto Canaeto, la Festa de la Sensa col Bucintoro

L´incentivo reigioso de poder otignir perdonansa pai pecai, fasseva rivar ogni ano in laguna par l´ocasion del Sposaissio de Venessia col Mar, na grande fola de peegrini.

L´indoe venessiana a integrar Sacro e profan gà fato istituir, nel 1180, la Fiera de la Sensa, dove ae merci esotiche provenienti dai comerci venessiani se afianca i prodoti rafinai de l´artigianato local.

Aestia i primi tempi su barche in legno e po ospitada in Piassa San Marco nel recinto de boteghe disegnà dal Sansovin nel 1534, la Fiera de la Sensa gera deventada una dee magior esposission europee.

Al giorno de ancuo la Festa de la Sensa continua a sopraviver anca se in forma minor. El Sindaco nel giorno de l´Ascension ragiunge, a bordo de la "Bissona Serenissima" usada nel Corteo de la Regata Storica, la bocca de porto de San Nicolò al Lido par lanciar, afiancà dae barche a remi dee Società de Voga venessiane, la vera de oro che ancora ancuo simboegia l´eterna union fra Venessia e el Mar. Saltuariamente ancora ancuo vien aestia la Fiera de la Sensa utiisando chel recinto in egno piturà che vien anca usà a Carneval in campo San Stefano.

Sebastiano Giorgi

Antonio Canal detto Canaeto, la Festa de la Sensa col Bucintoro
TOP