Visit venice through her best site | conosci venezia col suo sito più completo
Home
alberghi venezia mappa di venezia storia venezia observer
ristoranti strade negozi venezia cultura
bar & locali trasporti wallpapers & photos contatto mail
Venezia ObServer homepage
Aggiornamento
Pietre di Venezia
Cultura e Arte
Vita Civile
Mare e Laguna
Storia e Aneddotica
Varie
Cose e Chiose
Reportage
Forum
Difesa di Venezia
Mappe di Venezia

Archivio&Ricerca
Inserisci nuovo

Ultimi Commenti
Storia di S.Giorgio Maggiore - Ecco spiegato perchè l`Istituto Cini non può andarsene, by Lucio
VANDALISMO, by Curtisdub
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
L'assessore al decoro con delega al Turismo ed il ponte dell'Accademia., by nane
Venezia Malvagia ? - Wicked Venice, by Umberto Sartori
La Tirata, by MG
La Tirata, by Umberto Sartori
La Tirata, by Marco Girardi

Venezia ObServer Numbers
7 Sezioni
659 Articoli
1392 Commenti
1923667 Letture totali

Vita Civile ..:Torna indietro:..
"PIETAS" E DIRITTI
di ENZO PEDROCCO - inviato il 25/04/2007 (letto 1940 volte - 4 commenti)

Versione stampabile Versione stampabile
 
"PIETAS" E DIRITTI
Un’immagine tutt’altro che edificante e alquanto eloquente delle sgradevoli e disagevoli situazioni in cui è possibile imbatterci, ahinoi, muovendoci per Venezia di sera, anche in ore non particolarmente notturne.

Da parte di qualche “anima bella” dei servizi sanitari e assistenziali mi si obietterà che il signore comodamente sbracato sui sedili dell’imbarcadero – impedendo, naturalmente, agli altri utenti Actv di fruirne come sarebbe loro diritto – è un noto ex-tossicodipendente uscito letteralmente di testa da lunga pezza e affatto incapace, perciò, di intendere e di volere: in altre parole, che si tratta di un “povero diavolo” nei confronti del quale, non fosse che per un briciolo di pietas umana, non mette assolutamente conto prendersela e sia senz’altro il caso di lasciar correre.

Ma così facendo, lasciandolo cioè liberamente e impunemente fare il proprio comodo in ossequio alla comprensione e alla tolleranza, mi domando che fine farà, inevitabilmente, il sacrosanto diritto dei cittadini comuni a vivere in un contesto civile e sicuro, in cui potersi liberamente muovere senza che i propri diritti possano venire conculcati o vanificati, in un modo o nell’altro, da chicchessia.

Versione stampabile Versione stampabile
 
Commenti a questo articolo
Inserire nella casella di testo
i 5 caratteri mostrati nell'immagine
Nome
Email
Sito
Commento
 
Inviato da: Sandro

ma si!..e' un povero disgraziato! IO FRANCAMENTE TROVO MOLTO MENO CIVILE IL ROMBO DI MIGLIAIA DI TROLLEYS O VALIGIE CON LE RUOTE che si trascinano per le calli le orde dei turisti con la pianta di venezia in mano che ciondolano alla ricerca della camera in affitto (magari in nero)!

Inviato il 27-04-2007 09:26
Inviato da: Lorenza

ESATTO!

Inviato il 27-04-2007 09:28
Inviato da: Roberto Mirandola (roberto@graphmail.com)



Inviato il 23-05-2007 15:14
Inviato da: Salvo (crad.treviso@libero.it)



Inviato il 26-08-2007 16:26
 


© veniceXplorer.net, 2001 - 2018