Visit venice through her best site | conosci venezia col suo sito più completo
Home
alberghi venezia mappa di venezia storia venezia observer
ristoranti strade negozi venezia cultura
bar & locali trasporti wallpapers & photos contatto mail
Venezia ObServer homepage
Aggiornamento
Pietre di Venezia
Cultura e Arte
Vita Civile
Mare e Laguna
Storia e Aneddotica
Varie
Cose e Chiose
Reportage
Forum
Difesa di Venezia
Mappe di Venezia

Archivio&Ricerca
Inserisci nuovo

Ultimi Commenti
Storia di S.Giorgio Maggiore - Ecco spiegato perchè l`Istituto Cini non può andarsene, by michelle gersten
LA BAIA DEL RE, by Simone
Storia di S.Giorgio Maggiore - Ecco spiegato perchè l`Istituto Cini non può andarsene, by Lucio
VANDALISMO, by Curtisdub
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
L'assessore al decoro con delega al Turismo ed il ponte dell'Accademia., by nane
Venezia Malvagia ? - Wicked Venice, by Umberto Sartori
La Tirata, by MG

Venezia ObServer Numbers
7 Sezioni
659 Articoli
1394 Commenti
1903166 Letture totali

Vita Civile ..:Torna indietro:..
IMBRATTATORI E VANDALI - (SEDICENTI ``WRITERS``)
di ENZO PEDROCCO - inviato il 08/07/2005 (letto 2029 volte - 0 commenti)

Versione stampabile Versione stampabile
 
IMBRATTATORI E VANDALI - (SEDICENTI ``WRITERS``)
IMBRATTATORI E VANDALI(SEDICENTI “WRITERS”)In seguito ai gravissimi danni causati al patrimonio artistico di Venezia dall’inondazione del 1966, l'Unesco,come si ricorderà, lanciò l'appello ''Salvare Venezia'', grazie al quale si istituirono fondi per il restauro di edifici storici, pitture e statue.Da allora non pochi monumenti e capolavori d’arte sono stati restaurati grazie ai generosi e cospicui finanziamenti dei numerosi Comitati costituitisi all’uopo in seno all’Unesco. Ebbene,tutto ciò rischia oggigiorno di venire in gran parte vanificato dall’insulsaggine di uno sparuto manipolo di mocciosi,sedicenti “writers”,a cui si devono gli insignificanti scarabocchi e le scritte idiote,con lo spray,con cui essi non si peritano di imbrattare,fra l’altro,anche quegli stessi monumenti – pozzi,ponti,edifici storici,etc. – che è stato possibile restaurare solo grazie alla generosità dei Comitati suddetti.E’ mai possibile che,con un po’ di buona volontà da parte di chi è preposto alla tutela e alla sorveglianza del bene comune,non si riesca a porre fine alle loro stupide gesta?Da me interpellati,in varie occasioni,intorno al senso e alle finalità del loro operato,alcuni di essi mi hanno risposto all’unisono,con l’ingenuità e la sprovvedutezza tipiche dell’adolescenza , che il loro proposito è quello di “riscattare Venezia dal suo opprimente grigiore”.Ma,di grazia, chi gliel’ha chiesto di farlo? Eppoi,chi gliel’ha detto che il “grigiore” di Venezia,posto che esista, debba risultare opprimente a tutti?Ma che non si debba imporre alcunchè a chicchessia,a meno che non sia esplicitamente richiesto,e che il proprio modo di vedere e pensare le cose di questo mondo,ancorchè convinti della sua giustezza,può tuttavia non essere affatto condivisibile da altri, evidentemente,nessuno gliel’ha ancora insegnato. ENZO PEDROCCO

Versione stampabile Versione stampabile
 
Commenti a questo articolo
Inserire nella casella di testo
i 5 caratteri mostrati nell'immagine
Nome
Email
Sito
Commento
 
 


© veniceXplorer.net, 2001 - 2017