Visit venice through her best site | conosci venezia col suo sito più completo
Home
alberghi venezia mappa di venezia storia venezia observer
ristoranti strade negozi venezia cultura
bar & locali trasporti wallpapers & photos contatto mail
Venezia ObServer homepage
Aggiornamento
Pietre di Venezia
Cultura e Arte
Vita Civile
Mare e Laguna
Storia e Aneddotica
Varie
Cose e Chiose
Reportage
Forum
Difesa di Venezia
Mappe di Venezia

Archivio&Ricerca
Inserisci nuovo

Ultimi Commenti
Storia di S.Giorgio Maggiore - Ecco spiegato perchè l`Istituto Cini non può andarsene, by Lucio
VANDALISMO, by Curtisdub
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
San Giorgio in Alega, by jacques TURCHET
L'assessore al decoro con delega al Turismo ed il ponte dell'Accademia., by nane
Venezia Malvagia ? - Wicked Venice, by Umberto Sartori
La Tirata, by MG
La Tirata, by Umberto Sartori
La Tirata, by Marco Girardi

Venezia ObServer Numbers
7 Sezioni
659 Articoli
1392 Commenti
1884767 Letture totali

Vita Civile ..:Torna indietro:..
LE AIUOLE ``ORFANE`` DELLA BAIA -  
di ENZO PEDROCCO - inviato il 11/05/2005 (letto 2480 volte - 1 commenti)

Versione stampabile Versione stampabile
 
LE AIUOLE ``ORFANE`` DELLA BAIA -  
LE AIUOLE “ORFANE”DI SACCA SAN GIROLAMOPer gli abitanti delle località più periferiche e,non di rado,dimenticate di Venezia quali San Giobbe,Sacca S.Girolamo,Sant’Alvise,etc. vige necessariamente talvolta,di fronte a taluni problemi,la filosofia dell’aiutati che il ciel t’aiuta.La particolare condizione che i residenti di tali località si trovano a vivere,rispetto ad altre località più fortunate e privilegiate,impone loro infatti che, ogniqualvolta si profili un problema e chi di competenza tardi a intervenire o,come spesso accade, non intervenga affatto,sia d’uopo rimboccarsi le maniche e tentare di risolvere il problema da sé,anziché stare con le mani in mano ad attendere,per così dire, la manna dal cielo.Si deve in parte a un siffatto atteggiamento se la “vivibilità” di tali luoghi non si è deteriorata negli anni,come sarebbe facilmente potuto accadere,alla stregua di tante famigerate periferie della nostra Penisola.Un esempio piuttosto eloquente in proposito – che,si badi bene,non è che uno tra i molti esempi che potrei citare - può essere rappresentato dalle aiuole di Sacca San Girolamo - meglio conosciuta come “Baia del re” - affatto neglette da chi,a rigore,dovrebbe accudire a esse. Ebbene,nonostante ciò,grazie alle cure prodigate ad esse da alcuni volonterosi anziani del posto non solo ne è stato combattuto il degrado a cui sarebbero state inevitabilmente condannate ma,quel che più conta,si deve alla loro puntuale fioritura stagionale se l’ambiente urbano in cui sono collocate presenta in genere un aspetto particolarmente gradevole e qualitativamente migliore,senz’altro preferibile a quello,desolato e triste, di un tempo. ENZO PEDROCCO

Versione stampabile Versione stampabile
 
Commenti a questo articolo
Inserire nella casella di testo
i 5 caratteri mostrati nell'immagine
Nome
Email
Sito
Commento
 
Inviato da: francesca (francy@hotmail.it)



Inviato il 13-09-2007 10:57
Sito web: www.francy.it
 


© veniceXplorer.net, 2001 - 2017